DJOKOVIC: “STRANO NON AVERE FEDERER E NADAL A NEW YORK”

Il numero 1 del mondo ha definito strana l’assenza dei suoi due eterni rivali a New York
sabato, 22 Agosto 2020

Tennis. C’è grande attesa per vedere Novak Djokovic in azione nel Masters 1000 di Cincinnati, che farà da preludio agli US Open. Il numero 1 del mondo ha partecipato alla classifica conferenza pre-torneo, dove ha toccato svariate tematiche di attualità.

Ricordo la conference call che abbiamo avuto qualche settimana fa con il Capo Medico della USTA – ha riferito Djokovic – e alla specifica domanda era stato risposto che sarebbe successo esattamente l’opposto di quello che invece è accaduto a Pella e Dellien, i quali dovranno saltare Cincinnati e probabilmente anche lo US Open.

Fino a una settimana prima di volare qui non sapevo se sarei venuto. Non ho cambiato idea dopo che Nadal ha comunicato la sua rinuncia: avevo deciso da mesi che sarei venuto se le condizioni si fossero sistemate al 100%, ma queste condizioni si sono allineate solamente molto tardi.

I due fattori che mi hanno fatto dubitare erano la possibilità di essere esentati dalla quarantena al ritorno in Europa, così da poter giocare i tornei sulla terra subito dopo lo US Open, e la regola di squalifica automatica a seguito di un test positivo” – ha spiegato il 17 volte campione Slam.

È strano non avere Roger e Rafa qui – ha proseguito Djokovic – Mancheranno a tutti, non c’è dubbio, sono leggende del nostro sport. Ma a parte loro due e Wawrinka, gli altri ci sono tutti.

Per cui non credo che si possa dire che questo torneo sarà significativamente diverso dagli altri e che l’eventuale vincitore del titolo si sarà aggiudicato un torneo di rango minore.

So che alcuni stanno parlando di questo US Open in questi termini, ma non sono d’accordo”.


Nessun Commento per “DJOKOVIC: "STRANO NON AVERE FEDERER E NADAL A NEW YORK"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.