DJOKOVIC: “US OPEN? SI’, MA AD UNA CONDIZIONE…”

Il numero uno del mondo avrebbe chiesto di non doversi sottoporre alla quarantena al ritorno dagli Usa per poter giocare a Madrid e Roma
mercoledì, 15 Luglio 2020

TENNIS – Novak Djokovic alla fine ha detto sì agli Us Open. Ma c’è un “ma”, e nemmeno di poco conto, dato che il numero uno del mondo ha posto una condizione per scendere in campo sul cemento di Flushing Meadows dal 31 agosto al 13 settembre. Il serbo infatti avrebbe richiesto di poter usufruire di una deroga straordinaria, insieme a tutti gli altri giocatori che prenderanno parte allo Slam americano, che possa permettere di poter giocare nelle settimane immediatamente successive a Madrid e Roma senza doversi sottoporre ai quattordici giorni di quarantena previsti al momento sia in Spagna che in Italia per chi arriva dagli Stati Uniti.

Resta da vedere quindi se tale richiesta verrà accettata da parte degli organizzatori, fermo restando che come affermato nelle ultime ore dal presidente dell’Atp Andrea Gaudenzi non è ancora così sicuro che gli Us Open verranno disputati. La situazione della pandemia da Coronavirus infatti è ancora molto seria al di là dell’Oceano Atlantico (basti pensare che solo nella giornata di oggi si sono verificati altri 67mila casi di contagio) e Gaudenzi ha dichiarato che una decisione definitiva verrà presa nel giro delle prossime due settimane. Intanto però la macchina organizzativa come è inevitabile che sia va avanti, ed è chiaro che la presenza di Novak Djokovic sull’Arthur Ashe Stadium è un qualcosa che tutti vogliono con forza a New York, soprattuto pensando che Federer per quest’anno è già fuori gioco da tempo e che anche Nadal non è sembrato ancora molto convinto di difendere il titolo vinto nel 2019. La preoccupazione infatti è notevole, non solo da parte dei “Big” ma anche di molti altri giocatori che non vogliono mettere a rischio la propria salute, ma in questo momento l’attenzione è tutta incentrata su Novak Djokovic (specialmente dopo le polemiche scaturite dai fatti dell’Adria Tour) e la sua apertura nei confronti degli Us Open è già un qualcosa di importante sulla via della ripresa ufficiale del circuito mondiale maschile.

(Nella foto Novak Djokovic – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “DJOKOVIC: "US OPEN? SI', MA AD UNA CONDIZIONE..."”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.