DJOKOVIC VS FEDERER: QUESTIONE DI “TESTA”

Il serbo e lo svizzero anche a Cincinnati pronti a darsi battaglia per il titolo

Alcuni ex tennisti hanno analizzato questi due fenomeni e l’ultimo loro confronto, arrivando alle rispettive conclusioni: la finale di Wimbledon continua ad essere tema di dibattito.

“Ho capito che Novak non ha nemmeno espresso il suo miglior tennis nella finale contro Federer” , ha dichiarato l’ex numero 28 del mondo Koening. “Non abbiamo visto lo spietato Nole degli Australian Open, ma ovviamente bisogna considerare il suo grande avversario e la superficie in cui si giocava. “Sarà molto difficile batterlo nei prossimi tre o quattro anni. Al Roland Garros, ad esempio, si è verificata una situazione surreale, con delle complicate condizioni di gioco. Ciò che rende Novak così difficile da battere, anche per campioni come Federer e Rafael Nadal, è la sua formidabile forza mentale che gli conferisce un grandissimo vantaggio. Ha sempre dimostrato questa grande qualità nel corso della sua carriera, gestisce quasi sempre perfettamente i momenti difficili. La capacità di dominare le partite anche quando non in giornata è molto significativo”.

Invece ecco che Stan Smith ha provato ad elencare le differenze tra Federer e Djokovic. “Una delle chiavi del gioco di Federer è il suo equilibrio. Roger riesce sempre a colpire bene la palla, ciò gli consente di recuperare velocemente dagli scambi lunghi. Djokovic è come un uomo di gomma: ha un’incredibile flessibilità. Penso che tutto questo dipenda sia dal grande lavoro svolto quotidianamente dal serbo che dalla sua genetica”.


Nessun Commento per “DJOKOVIC VS FEDERER: QUESTIONE DI "TESTA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di mAGGIO 2019

  • Serena vede "rosso". Al Foro Italico si è ritirata inaspettatamente per un risentimento al ginocchio, ma "Little Sister" non si arrende e ora punta diritta verso il Roland Garros.
  • Federer torna sulla terra. Anche Roma è rientrata nella programmazione di "King Roger" in vista del French Open. A seguito della sua partecipazione, la Fit ha addirittura aumentato il prezzo dei biglietti!
  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.