DODIG-MELO E GLI ALTRI, I VINCITORI SULLA TERRA PARIGINA

Tutte sulle altre finali di oggi. Nel doppio, impresa di Dodig-Melo che superano i Bryan per l'esultanza, tra gli altri, di Guga Kuerten
sabato, 6 Giugno 2015

TENNIS – Non c’era soltanto la sfida tra Serena Williams e Lucie Safarova. Sono tanti, oggi, a festeggiare per un titolo vinto al Roland Garros. A cominciare dal croato Ivan Dodig e dal brasiliano Marcelo Melo che, per la gioia del mito Guga Kuerten presente sugli spalti, superano a sorpresa gli immensi gemelli statunitensi Bob e Mike Bryan per 6-7(5), 7-6(5), 7-5, ottenendo così il loro primo titolo slam.

Come di consueto insuperabili i gemelloni a rete, ma anche i 203 cm di Melo non scherzano. Le coppie inizialmente si annullano, lasciando ben poco spazio alla variabile “fortuna”. Il meccanismo preciso di un set che segue l’ordine dei servizi fin sul 6-6 che vale l’accesso al tiebreak. Le uniche tre palle break della prima frazione sono quelle che fronteggiano i fratelli. A fare la differenza, alla fine, è il “minibreak” finale sul servizio di Dodig che dà il La al 7-5 Bryan.

Il croato e il brasiliano iniziano a rischiare di più. Ma è dura mettere pressione a Bob e Mike. Sul 2-2 arriva il break degli americani, sul 4-3 in loro favore c’è il controbreak. E, al secondo tiebreak, il capolavoro di Dodig-Melo: si portano avanti 6-3, si fanno quasi riagguantare sul 6-5, per poi beffare con un clamoroso lob di rovescio di Dodig la difesa dei gemelloni.

Gemelloni che in apertura della frazione decisiva, nonostante la piccola escoriazione al gomito destro riportata da Mike dopo uno spettacolare tuffo, sembrano essere più freschi. Ne approfittano mettendo allora pressione sul primo turno di servizio degli avversari, ma senza ottenere l’esito sperato. E’ invece una prima vincente di Mike a cancellare la pericolosa palla break sul 4-4. Il dritto preciso di Dodig prende il sopravvento e il colpo di scena arriva sul 5-5, con il break che porta Melo a servire per il match. Dopo il match point, i due esultano increduli. Anche Guga, che li immortala sul telefono. L’impresa è fatta.

GIOVANI Tennis stelle-e-strisce a gonfie vele nel torneo giovanile, dove è stato il derby tra la testa di serie numero 13 Tommy Paul e la numero 2 Taylor Harry Fritz a decidere il titolo maschile. Si è imposto il primo 7-6(4), 2-6, 6-2. Diciottenne nato nel New Jersey, ma trapiantato in Florida, a Boca Raton, lo scorso 25 maggio Paul ha raggiunto il numero 528 della classifica Atp, suo best ranking. La sua vittoria rappresenta la ciliegina sulla torta per la delegazione USA presente tra i ragazzi in gara a Parigi. Connazionale di Paul e Fritz anche Michael Mmoh, eliminato in semifinale proprio dal vincitore.

Con un doppio 6-3, la spagnola Paula Badosa Gibert ha sconfitto la russa Anna Kalinskaya nel tabellone femminile. Pronostico rispettato, con la 17enne valenciana nata a New York a far valere la maggior esperienza sull’avversaria. Quest’anno, per lei, anche la soddisfazione di aver raggiunto il terzo turno a Miami, partendo da wild card e mettendo in fila Cetkovska e Zheng, per poi cedere alla Pliskova.

Successo spagnolo anche nel doppio maschile: Alvaro Lopez San Martin e Jaume Munar hanno sconfitto 6-4, 6-2 William Blumberg e proprio Tommy Paul.  In quello femminile, le ceche Miriam Kolodziejova e Marketa Vondrousova ha regolato nettamente 6-0, 6-3 Caroline Dolehide e Katerina Stewart.


Nessun Commento per “DODIG-MELO E GLI ALTRI, I VINCITORI SULLA TERRA PARIGINA ”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • IL TRIONFO DEI BRYAN Le immagini del successo dei due gemelloni americani nel match contro Dodig e Melo al Masters di Londra. L'unica finale disputata alla O2 Arena... Le immagini sono di Roberto Zanettin
  • DOPPIO ATP FINALS, 103° TITOLO PER I FRATELLI BRYAN Sono ancora loro i campioni delle ATP World Tour Finals: è la quarta volta per Bob e Mike che vincono in rimonta contro Ivan Dodig e Marcelo Melo.
  • IL RECORD DI PAES: 700 VITTORIE IN DOPPIO Con la vittoria al Roland Garros in doppio con Daniel Nestor, il tennista indiano sale all'ottavo posto di una speciale classifica.
  • MIKE E BOB BRYAN: “IL DOPPIO DOVREBBE AVERE PIÙ VISIBILITÀ” Ancora un trionfo per i gemelli Bryan che in Canada conquistano il Master 1000 di Montreal eliminando Daniel Nestor e Edouard Roger-Vasselin; ma per i numeri uno il doppio dovrebbe essere […]
  • NON SVEGLIATE MARCELO MELO Marcelo Melo, dopo un anno condito dalla vittoria al Roland Garros e dalla tripletta Tokyo-Shanghai-Vienna, è diventato il nuovo numero uno del mondo in doppio. Superati i fratelli Bryan.
  • ERRANI E VINCI, IL BIS NON ARRIVA TENNIS - Si ferma in finale la corsa di Sara Errani e Roberta Vinci verso il secondo Roland Garros consecutivo. La coppia italiana, in pessima giornata, si è arresa alle russe Makarova e […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.