DOHA, FINALE KVITOVA-MUGURUZA

Completata la griglia delle semifinali a Doha, la ceca batte la Wozniacki al terzo e raggiunge la spagnola nell'ultimo atto del Qatar

TENNIS – Una semifinale tirata, ricca di colpi di scena, che ha come spettatrice interessata Garbine Muguruza. Con la spagnola già in finale a Doha, l’unico match del sabato è quello tra Caroline Wozniacki e Petra Kvitova, che decide chi stacca l’ultimo pass per il palcoscenico principale del Qatar. Alla fine la spunta la ceca, che batte al terzo set la numero uno del mondo e si prepara ad affrontare la numero 4 del mondo nel match di domani, conscia di partire con una maggiore fatica nelle gambe.

Vittoria di carattere della Kvitova, che la spunta 3-6 7-6[3] 7-5 in due ore e trentasette minuti. Pur complicandosi la vita nel primo set, riesce a risalire dalle difficoltà e battere la numero uno del mondo. Proprio la danese parte in discesa, strappando il break alla ceca nel sesto gioco. Subisce però l’immediato contro-break, annullato da un altro turno di battuta conquistato nel game successivo.

Il 6-3 del primo parziale esalta la Wozniacki, ma non scoraggia la Kvitova. Caroline opera subito il break nel primo game del secondo set, salvo poi perdere il vantaggio nel sesto. Si arriva ad un doppio botta e risposta che vede saltare il fattore servizio in quattro giochi consecutivi: la naturale conseguenza è il tie-break. Qui Petra non perdona, nonostante un mini-break concesso al quarto scambio. Ne inanella tre consecutivi, vincendo 7-3 al primo set point.

Si arriva al terzo. Fase di stallo fino al 4-4 e servizio della Wozniacki, su cui la Kvitova attacca di prepotenza. Break conquistato e servizio per il match, ma la danese risponde da numero uno e attua il contro-break. Mentre si profila un altro set chiuso ai vantaggi, la ceca ne piazza un altro e va nuovamente a servire per il match. Stavolta non c’è risposta che tenga e la chiusura arriva al primo di due match point, dopo oltre due ore e mezza di battaglia.

Adesso la Kvitova dovrà vedersela con la Muguruza, che ha saltato lo step della semifinale grazie al walkover per il forfait di Simona Halep. La spagnola avrà un match di vantaggio nelle gambe, ma sottovalutare la ceca può essere un errore fatale. Appuntamento a domani alle 16:00 ore italiane.


Nessun Commento per “DOHA, FINALE KVITOVA-MUGURUZA”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

  • DOHA, MUGURUZA GIÀ IN FINALE C'è già una finalista a Doha, aspettando l'altra semifinale in programma domani. Forfait della Halep, per Garbine rimane una tra Wozniacki e Kvitova
  • DOHA, IL TITOLO VA A PETRA KVITOVA La ceca si aggiudica il titolo di Doha, sconfitta in tre set Garbine Muguruza. Grande cavalcata della ceca, nuova regina del Qatar
  • WTA DOHA, COLPACCIO SUAREZ-NAVARRO La spagnola rimonta e batte la numero uno del torneo Petra Kvitova, guadagnando il pass per la semifinale. Dall'altra parte del tabellone, Venus e Azarenka ribaltano le gerarchie: fuori […]
  • WTA DOHA, PENNETTA OUT Flavia si arrende al cospetto della più quotata Agnieszka Radwanska: la polacca è ingiocabile, doppio 6-1 alla brindisina. Fuori Makarova, bene la Kvitova grazie al forfait della Jankovic. […]
  • DUBAI, FUORI GIORGI. OK PENNETTA E IVANOVIC Camila Giorgi saluta Dubai al secondo turno. Come la scorsa settimana, a sconfiggerla è la spagnola Suarez Navarro. Flavia Pennetta invece centra gli ottavi senza patemi. Buona la prima […]
  • DOHA, VINCE KAROLINA PLISKOVA Caroline Wozniacki non regge l'urto della numero 2 del seeding, Karolina Pliskova si aggiudica il torneo del Qatar vincendo la finale in due set

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Maggio 2018

  • Nadal senza limiti. Continua a primeggiare il n.1 del mondo, in barba agli infortuni, al nuovo che avanza e anche ai suoi quasi 32 anni. Un fenomeno che si nutre di "mattone tritato".
  • Gli Internazionali di un tennista romano. Nascere ad un passo dal centrale del Foro Italico, scrutarlo, sognarlo e riusicire a calcarlo da beniamino del pubblico. "Core de Roma" Pistolesi racconta il suo sogno diventato realtà.
  • In America qualcosa si muove. I tornei d'oltreoceano giocati a Indian Wells e Miami hanno mostrato un panorama tennistico in movimento, in cui le certezze dei campionissimi traballanno e cominciano a intravedersi sprazzi di futuro.