DOHA, IL TITOLO VA A PETRA KVITOVA

La ceca si aggiudica il titolo di Doha, sconfitta in tre set Garbine Muguruza. Grande cavalcata della ceca, nuova regina del Qatar
domenica, 18 Febbraio 2018

TENNIS – Non basta riposare in semifinale per ottenere il vantaggio in finale e vincere il trofeo. Oppure è proprio questa la discriminante che punisce Garbine Muguruza, che quasi perde il ritmo partita a causa del walkover contro Simona Halep. Il titolo di Doha finisce nelle mani di una spettacolare Petra Kvitova, eroica per tutta la settimana fino al 3-6 6-3 6-4 con cui solleva al cielo il premio del torneo del Qatar.

Vittoria di carattere per la ceca, reduce dalla durissima battaglia in semifinale contro la Wozniacki. Sembrava che le risorse impiegate nel match precedente potessero essere un handicap pesante al cospetto della spagnola, che però regge soltanto un set e lascia campo alla rivale. Due ore e diciotto minuti è il tempo necessario per eleggere la campionessa nella terra degli sceicchi.

Parte meglio la Muguruza, che sale addirittura 5-0 grazie a due break prima di prendersela comoda e concederne uno alla Kvitova. Il vantaggio accumulato è sufficiente per chiudere il primo set sul punteggio di 6-3 in poco più di mezz’ora, proiettandosi direttamente al secondo e mettendo Petra con le spalle al muro. Muro dal quale, però, si stacca immediatamente e sul quale attacca Garbine. Dopo i rischi del terzo game, in cui annulla una palla break, la ceca trova la forza di strappare il servizio alla giocatrice iberica e salire 4-2 e servizio. Il vantaggio è sufficiente per chiudere il parziale con lo stesso computo del primo, ma a parti invertite.

Ci si gioca tutto all’ultimo set, con la Kvitova decisamente più convinta dei propri mezzi rispetto alla Muguruza. Petra prova il primo attacco nel primo gioco, ma Garbine si difende bene. Nulla può, invece, quando concede una sanguinosa palla break nel quinto game, dopo averne sprecate due in quello precedente. La spagnola viene punita pesantemente, al punto da non poter più recuperare lo svantaggio e cedere 6-4 al primo di due match point.

È una vittoria di forza per la Kvitova, che domina una settimana in cui partiva da outsider dimostrando però di non avere nulla in meno rispetto alle principali protagoniste del ranking femminile. Un avviso ai naviganti in vista delle prossime settimane, una nuova contendente si prepara a tornare ai piani alti.


Nessun Commento per “DOHA, IL TITOLO VA A PETRA KVITOVA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • DOHA, FINALE KVITOVA-MUGURUZA Completata la griglia delle semifinali a Doha, la ceca batte la Wozniacki al terzo e raggiunge la spagnola nell'ultimo atto del Qatar
  • DOHA, MUGURUZA GIÀ IN FINALE C'è già una finalista a Doha, aspettando l'altra semifinale in programma domani. Forfait della Halep, per Garbine rimane una tra Wozniacki e Kvitova
  • WTA DOHA, AVANTI JANKOVIC E PETKOVIC La serba spazza via la Zheng, per la cinese soltanto due giochi conquistati. Brillante rimonta della tedesca su Kirsten Flipkens. La Suarez-Navarro vince il derby con la Muguruza, che dà […]
  • WTA DOHA, COLPACCIO SUAREZ-NAVARRO La spagnola rimonta e batte la numero uno del torneo Petra Kvitova, guadagnando il pass per la semifinale. Dall'altra parte del tabellone, Venus e Azarenka ribaltano le gerarchie: fuori […]
  • WTA DOHA, PENNETTA OUT Flavia si arrende al cospetto della più quotata Agnieszka Radwanska: la polacca è ingiocabile, doppio 6-1 alla brindisina. Fuori Makarova, bene la Kvitova grazie al forfait della Jankovic. […]
  • WTA, DOVE PORTA IL RANKING DI FINE ANNO? Tutti a caccia della Halep, dalle big alle rising stars. La WTA si conferma un mondo precario, il 2019 si prepara ad altre mille sfaccettature.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.