DOMINIC THIEM SPIEGA LE SUE DIFFICOLTÀ SULL’ERBA

Dopo la seconda finale consecutiva al Roland Garros, Dominic Thiem è uscito di scena al primo turno di Wimbledon

Tennis. La stagione su erba di Dominic Thiem è stata molto inferiore alle aspettative, se si considera che il giocatore austriaco è stato eliminato al primo turno di Wimbledon per mano di Sam Querrey. Dopo la seconda finale consecutiva al Roland Garros, Thiem si è presentato svuotato ai Championships.

“Sommando le partite dell’anno scorso e di quest’anno ne ho giocate solo quattro in totale sull’erba, non è molto. Non è un segreto che le sei settimane di stagione sulla terra mi sottraggano molto in termini di energie, sia fisicamente che mentalmente.

Ho dovuto prendere la decisione di partecipare a Wimbledon senza nessun torneo di preparazione, alla quale va aggiunta l’ulteriore difficoltà di affrontare al primo turno un avversario difficile come Sam Querrey (che ha raggiunto i quarti, ndr) che si trova molto più a suo agio sull’erba ed era la mia prima partita ufficiale dell’anno su questa superficie” – ha dichiarato Dominic ai microfoni di tennis.com.

Un’idea potrebbe essere quella di ridurre il numero di tornei sul rosso: “No, questo non è possibile con il calendario che abbiamo oggi, anche perchè dopo il Roland Garros non ci sono altri tornei sul rosso.

L’unica cosa che potrei fare sarebbe saltare i tornei europei di Amburgo e Kitzbuhel, che però sono tornei che amo molto e una delle poche occasioni che ho di giocare in casa durante l’anno.”


Nessun Commento per “DOMINIC THIEM SPIEGA LE SUE DIFFICOLTÀ SULL'ERBA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.