DOPPIETTA BOEMA AL LEMON BOWL, MA L’ITALIA C’E’

Giornata di finali per il torneo giovanile romano. Dominano Nardi e le sorelle Fruhvirtova. Trionfano anche Alessi e Zeppieri

TENNIS – La 31a edizione del Lemon Bowl, il più grande torneo giovanile al mondo per campo di partecipazione, è andata in archivio con le classiche finali del 6 gennaio.

Le sorelle Fruhvirtova hanno dominato i tabelloni femminili under 8 e under 10, lasciando le briciole alle avversarie. Brenda ha portato a casa il torneo perfetto, vincendo tutti i match con il punteggio di 6-0 6-0. Strapotere boemo anche nell’under 10 femminile, nel quale Linda Fruhvirtova ha battuto in finale la bravissima romana Benedetta Sensi con il punteggio di 6-0 6-2. Le due sorelle ceche hanno dato spettacolo per potenza e completezza tecnica, oltre che per grinta e determinazione. L’impressione è che i nomi di Linda e Brenda li risentiremo in futuro.

Bellissimo torneo e finale impeccabile per il marchigiano Luca Nardi. Il rappresentante del Coopesaro ha giocato un primo set perfetto, controllando il ritorno del britannico Jack Pinnington-Jones nel secondo parziale. Nardi, vincitore dell’under 10 due anni fa, è al secondo titolo in carriera al Lemon Bowl. Nel torneo femminile bella affermazione di Lisa Pigato, figlia dell’ex professionista Ugo Pigato, che si è imposta per 6-4 6-7 6-1 sulla romana Carlotta Mencaglia. “Mi sono complicata la vita perché ero avanti 6-4 5-2 – ha spiegato la bergamasca – ma nel terzo set non ho mollato di un centimetro e ho portato a casa una bellissima vittoria”.

Le due finali del main draw under 14 sono state combattute, spettacolari e ricche di tensione. Giulio Zeppieri, proveniente dal circolo Il Capanno di Latina, ha superato Marco Matteoli per 7-6 6-3. “Nel primo set abbiamo giocato male entrambi – ha raccontato Zeppieri – ma sono stato bravo nel tie-break a vincere i punti importanti. Nel secondo ho sciolto un po’ di tensione e ho disputato un buon match, nonostante anche il mio avversario avesse alzato il livello. I miei obiettivi per quest’anno? Disputerò molti tornei del circuito Tennis Europe e spero di raggiungere buoni risultati. A chi mi ispiro? Dire Roger Federer sarebbe banale, quindi Marin Cilic”. Match molto combattuto nella finale under 14 femminile, portata a casa da Linda Alessi su Federica Sacco per 2-6 6-0 6-3. “Sono contentissima per questo successo – ha detto la giovane tennista del Tennis Training di Foligno -. Nel primo set Federica era ingiocabile, tirava vincenti da tutte le parti. Ma sono rimasta concentrata e sono riuscita a spuntarla”.

Andrea Meduri, allievo del maestro Antonio Di Paolo a Porto San Giorgio, ha conquistato il titolo under 10 maschile, bissando il successo di due anni nel tabellone under 8. Meduri ha messo in mostra una rara intelligenza tattica, condita da una tecnica molto buona, costringendo il pur bravo Federico Bondioli ad arrendersi per 6-3 6-0. Tra i piccoli under 8 è giunta la vittoria ‘laziale’ di Andrea Demarchi dello Junior Palocco: l’allievo di Alessandro Galli ha battuto 6-1 6-0 Danny Stella, altro rappresentante di Porto San Giorgio.

TUTTI I RISULTATI DELLE FINALI

Under 10 femminile
Linda Fruhvirtova (Rep.Ceca) b. Benedetta Sensi (Le Magnolie) 6-2 6-0

Under 10 maschile
Andrea Meduri (Porto San Giorgio) b. Federico Bondioli (Ct Dario Zavaglia) 6-3 6-0

Under 12 femminile
Lisa Pigato (Junior Tennis Milano) b. Carlotta Mencaglia (Eur Sporting Club) 6-4 6-7 6-1

Under 12 maschile
Luca Nardi (Coopesaro) b. Jack Pinnington-Jones (Gran Bretagna) 6-1 6-4

Under 14 femminile
Linda Alessi (Tennis Training Foligno) b. Federica Sacco (Fireball Napoli) 2-6 6-0 6-3

Under 14 maschile
Giulio Zeppieri (Il Capanno Latina) b. Marco Matteoli (Villa Pamphili) 7-6 6-3

Under 8 femminile
Brenda Fruhvirtova (Rep.Ceca) b. Francesca De Matteo (2000 Asd) 6-0 6-0

Under 8 maschile
Andrea Demarchi (Junior Palocco) b. Danny Stella (Porto San Giorgio) 6-1 6-0

In foto: Giulio Zeppieri (Foto Mosquitos)


Nessun Commento per “DOPPIETTA BOEMA AL LEMON BOWL, MA L'ITALIA C'E'”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Maggio 2018

  • Nadal senza limiti. Continua a primeggiare il n.1 del mondo, in barba agli infortuni, al nuovo che avanza e anche ai suoi quasi 32 anni. Un fenomeno che si nutre di "mattone tritato".
  • Gli Internazionali di un tennista romano. Nascere ad un passo dal centrale del Foro Italico, scrutarlo, sognarlo e riusicire a calcarlo da beniamino del pubblico. "Core de Roma" Pistolesi racconta il suo sogno diventato realtà.
  • In America qualcosa si muove. I tornei d'oltreoceano giocati a Indian Wells e Miami hanno mostrato un panorama tennistico in movimento, in cui le certezze dei campionissimi traballanno e cominciano a intravedersi sprazzi di futuro.