EMERGENZA CORONAVIRUS: IL CIRCUITO ATP SI FERMA SEI SETTIMANE

Il presidente Andrea Gaudenzi ha comunicato la decisione di bloccare tutto fino al 20 aprile
giovedì, 12 Marzo 2020

TENNIS – Già da ieri stava diventando più di una ipotesi, adesso invece è arrivata proprio l’ufficialità: il circuito Atp si ferma per sei settimane a causa dell’emergenza legata al diffondersi del Coronavirus e in funzione di questo provvedimento non verrà disputato alcun torneo del circuito maggiore e di quello Challenger fino al prossimo 20 aprile.

Non si giocherà quindi né a Houston, né a Marrakech, né a Barcellona, né a Budapest, né a Montecarlo, il che significa che nessuno dei primi tre Masters 1000 della stagione verrà disputato. Ma non verranno terminati nemmeno i Challenger di Nur Sultan (in Kazakistan) e Potchefstroom (in Sudafrica), iniziati questa settimana ma interrotti con effetto immediato. “Non è stata una decisione facile da prendere – ha affermato il presidente dell’Atp Andrea Gaudenzi – anche perché siamo consapevoli che si tratta di una grave perdita per gli organizzatori, i giocatori e i tantissimi appassionati di tennis di tutto il mondo. Riteniamo però che sia la cosa più giusta da fare per proteggere la salute dei nostri giocatori, dei loro staff e di tutte le persone che avrebbero gravitato attorno ai nostri eventi, tenendo presenti naturalmente le restrizioni che vari Paesi stanno attuando. Continueremo a monitorare la situazione giorno dopo giorno – ha concluso Gaudenzi – con la mente già rivolta a quando il circuito mondiale potrà riprendere regolarmente. Nel frattempo auguriamo a tutte le persone affette dal virus una pronta guarigione”.

(Nella foto il presidente dell’Atp Andrea Gaudenzi – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “EMERGENZA CORONAVIRUS: IL CIRCUITO ATP SI FERMA SEI SETTIMANE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.