ERRANI DISTRATTA, MONA BARTHEL LE SOFFIA IL TITOLO

Prestazione con più ombre che luci della nostra numero uno che cede in due set alla tedesca. A Pattaya trionfa Maria Kirilenko
domenica, 3 Febbraio 2013

Tennis. Non si conclude come tutti ci auguravamo la prima finale di Sara Errani in un torneo Premier. La tennista emiliana è stata protagonista di una severa sconfitta in due set da parte della tedesca Mona Barthel che si è imposta 7-5 7-6(4). La nostra beniamina ha combattuto fino all’ultimo come al suo solito, ma ha pagato una prestazione non all’insegna della lucidità. Il match di oggi era un inedito dato che le due contendenti non si erano mai incrociate fino ad ora. La Barthel, che nel corso del suo cammino aveva battuto ben due teste di serie tra cui la nostra Roberta Vinci, veniva da una netta vittoria in semifinale contro la giovane francese Kristina Mladenovic. Sarita dal canto suo si può dire abbia faticato solo nel match di quarti contro Carla Suarez Navarro, per il resto tutte le altre sfidanti che ha incontrato non sono state in grado di terminare la gara, ivi compresa Kiki Bertens che in semifinale si è dovuta definitivamente arrendere al dolore alla schiena che la tormentava dall’inizio del torneo. Il match è caratterizzato fin da subito da errori di entrambe le sfidanti. La Errani mette più prime in campo, ma la percentuale di punti fatti al servizio non è per niente incoraggiante (57% in tutto il match), la Barthel è leggermente più solida in risposta, rischia di più, ma è anche molto più fallosa. Il primo break della partita lo mette a segno la tedesca sul 4-3 che chiude con il rovescio su una seconda di servizio non irresistibile di Sarita andando a servire per il primo set. La numero 7 del mondo non si abbatte e reagisce subito complice anche un turno di battuta disastroso dell’avversaria culminato con il doppio fallo che le consente di rifarsi sotto 5-4. La Barthel concederà altre tre palle break al servizio, ma le annullerà tutte con l’aiuto di due ace e dopo una lunga battaglia riuscirà anche a tenere il servizio portandosi sul 6-5. Un passaggio a vuoto della nostra tennista consentirà poi all’avversaria di strappare definitivamente il servizio e di andare in vantaggio di un set. In apertura di secondo parziale la numero 57 del mondo rischia di prendere il largo salendo 2-0 e servizio, ma subisce il ritorno della bolognese che con molta fatica vince i due games seguenti riportando il risultato in parità. La finalista di Hobart e semifinalista ad Auckland approfitta però di un altro momento di confusione dell’avversaria facendo di nuovo le prove di fuga ed issandosi 5-2 e servizio. Per la seconda volta però si perde quando si trova a dover chiudere i conti cedendo malamente il servizio a 15. Sarita insacca ringraziando, ma dovrà annullare due match point in battuta prima di approdare al tie break. Sul 4 a 3 la Barthel conquista il minibreak decisivo che le regala altri due match point, il primo è annullato da un grandissimo passante di Errani, mentre il secondo è quello che le vale la vittoria del torneo. Peccato per la tennista italiana, perchè tutto sommato il match era alla sua portata.

Spostiamoci per un attimo in Thailandia dove stamane si è concluso il PTT Pattaya Open. La finale di quest’anno ha visto di fronte Sabine Lisicki e Maria Kirilenko, finalista per la seconda volta consecutiva, rispettivamente teste di serie numero 5 e 2 del tabellone.  Le due hanno dato vita ad un match molto combattuto  che è stato in bilico fino alla fine ed in cui entrambe hanno avuto l’occasione di servire per chiudere il match. La russa numero 15 del mondo arrivava alla sua dodicesima finale in carriera, la sesta in territorio asiatico, avendo disputato un buon torneo con prestazioni convincenti. Ultima quella con cui ha eliminato in semifinale la romena Sorana Cirstea lasciandole la miseria di due soli game. Ha dovuto faticare un pò in più la Lisicki per mettere fine alle velleità di Nina Bratchikova  la quale aveva nel corso del torneo eliminato la campionessa uscente Daniela Hantuchova. La tennista tedesca era così approdata alla sua sesta finale Wta. Il parziale dei confronti diretti riportava invece due vittorie su due incontri firmati Kirilenko, sebbene questo sia stato il primo incrocio tra le due nell’ambito di un main draw. Si è trattato di un match scoppiettante in cui entrambe le controparti hanno servito bene, giocando colpi molto profondi e precisi e non disdegnando le discese a rete. Nel primo set  dopo un iniziale scambio di break la teutonica strappa il servizio decisivo sul 5 pari sfruttando un errore di diritto dell’avversaria. Archiviato il primo parziale per 7-5 Lisicki ha la possibilità di prendere il largo con tre opportunità di break ad inizio secondo che l’avrebbero fatta salire 2-0. Non era evidentemente questa la piega che doveva prendere la partita. Una volta scongiurato il break point infatti Kirilenko sale in cattedra infilando una serie di nove game consecutivi che le permettono di vincere il secondo set ed ipotecare seriamente il terzo innalzandosi subito 3-0. La numero 52 del ranking però non si da per vinta e dopo aver annullato due match point in battuta sul punteggio di 5-2 rialza la testa, strappa il servizio e si rimette in carreggiata. Gli ultimi due game prima del tie break hanno del rocambolesco, perchè dapprima Lisicki riesce a breakkare l’avversaria andando così a servire per il match. Subito dopo però perde il servizio a zero concedendo un’altra possibilità a Kirilenko che dominerà il tie break decisivo concedendo solo un punto alla tedesca. Per la tennista russa dunque è il sesto titolo vinto in carriera, il primo dal 2008. Di seguito i risultati di oggi.

PTT PATTAY OPEN – FINALE

Maria Kirilenko [2] d Sabine Lisicki [5] 5-7 6-1 7-6(1)

OPEN GDF SUEZ – FINALE

Mona Barthel d Sara Errani [1] 7-5 7-6(4)


Nessun Commento per “ERRANI DISTRATTA, MONA BARTHEL LE SOFFIA IL TITOLO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ERRANI IN FINALE GRAZIE AD UN ALTRO RITIRO La numero uno d’Italia, dopo aver già superato gli ottavi grazie al forfait della Rybarikova, accede in finale a Parigi, grazie al ritiro di Kiki Bertens, messa ko da un infortunio alla […]
  • ERRANI, SEMIFINALE SUDATA A PARIGI In tre ore la nostra numero uno consuma la vendetta contro Carla Suarez Navarro in un match sofferto in cui ha dovuto anche annullare un match point. In semifinale troverà la rivelazione […]
  • DOPO MELBOURNE LA VITA CONTINUA TENNIS - La corazzata italiana a Parigi per l'Open GDF Suez in compagnia di Sharapova e Kvitova. Sarita difende la finale dello scorso anno. In Thailandia ci sono Lisicki e Kuznetsova […]
  • CLASSIFICA WTA: LA BARTHEL GUADAGNA POSIZIONI Stabile la top ten, la tedesca fa un grosso balzo grazie al successo di Parigi. Salgono anche Maria Kirilenko e Sabine Lisicki, rispettivamente vincitrice e finalista a Pattaya.
  • ANGELIQUE RAGGIUNGE MARION Angelique Kerber supera 6-7 6-3 6-4 la Wickmayer e raggiunge Marion Bartolì nella finale del WTA di Parigi. A Pattaya finale tra Kirilenko e Hantuchova
  • GDF SUEZ: VOLA ANGELIQUE A Parigi Angelique Kerber conquista il suo primo titolo della carriera stoppando l'ennesima rimonta di Marion Bartolì, che alla fine si arrende 7-6 5-7 6-3. A Pattaya successo finale di […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.