EVANS IRONIZZA SU BEDENE: “SE SOLO POTESSE GIOCARE IN DAVIS…”

Dopo essere stato scavalcato in classifica, Daniel Evans continua ad attaccare Aljaz Bedene con dichiarazioni e Tweet "forti".

Tennis – Daniel Evans si scatena contro il collega Aljaz Bedene riguardo la sua idoneità a giocare con i colori inglesi. Evans insiste sul fatto che sia ancora britannico No3 (dopo Andy Murray e Kyle Edmund) nonostante sia sceso in classifica dietro Bedene, sloveno naturalizzato inglese che però, seguendo il regolamento FIT, non potrà scendere in campo con la maglia della nazionale inglese avendo già disputato un incontro per la Slovenia.

LA QUESTIONE. Evans ha parlato sull’ammissibilità britannica di Aljaz Bedene, contestando la promozione “disperata” del giocatore della LTA (Lawn Tennis Association) del giocatore nato in Slovenia. Bedene si è trasferito nel Regno Unito ormai dal 2008, sostituendo la propria nazionalità nel marzo del 2015, avendo però precedentemente rappresentato la Slovenia in tre incontri di Davis Cup. I suoi sforzi per giocare per la Gran Bretagna – sostenuti dalla LTA – sono stati respinti dalla Federazione Internazionale del Tennis poiché le regole non consentono ai giocatori di rappresentare più di un paese nella manifestazione.

L’ATTACCO: Evans ha parlato costantemente contro “l’infedeltà” di Bedene, ma il giocatore nato a Birmingham è andato oltre lunedì, dichiarando che la mossa di Bedene è stata motivata da obiettivi commerciali. “Penso che lo abbia fatto perché ovviamente è un ottimo paese per i suoi motivi commerciali”, ha detto Evans. “Ora ha una federazione [la LTA] che lo paga per essere inglesi, ma abbiamo abbastanza giocatori in questo momento. Ora è tornato in Slovenia e ancora siamo felici del suo cambio di paese e di pagare le sue spese legali. Non vive su questa terra. Penso che non sia necessario disperarsi per un giocatore extra “.

PARLANDO ALLA BBC, Evans ha anche detto di non riconoscere Bedene come britannico. Quando i colleghi britannici hanno detto ad Evans d’essere sceso come n.4 inglese Evans ha risposto “Quattro??” Quando gli hanno ricordato che era dietro Bedene, ha aggiunto: “Oh, quindi sono terzo. Non credo che pensi veramente d’essere britannico. Non ho niente contro Aljaz. Anzi, è un ragazzo simpatico. Non ho nulla contro di lui, ma a me non sta bene se giochi per un altro paese.  Se crede di essere britannico, sì, va bene. Ma non dovresti giocare a Davis Cup se hai già giocato per un paese diverso”.

Evans, è sceso al 58 ° posto, due posti sotto Bedene, in classifica e è stato eliminato dal torneo di Madrid nel primo turno di lunedì dopo una sconfitta contro l’olandese Robin Haase.

Al momento, i tennisti sotto la bandiera inglese sono:

Andy Murray n.1 (0)
Kyle Edmund n.53 (-12)
Aljaz Bedene n.56 (+2)
Daniel Evans n.58 (-7)

 


Nessun Commento per “EVANS IRONIZZA SU BEDENE: "SE SOLO POTESSE GIOCARE IN DAVIS..."”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.