FACCIA A FACCIA NEL TENNIS, ECCO GLI INCROCI PIÙ CALDI

Tennis. Dati curiosi escono fuori se si spulciano le classifiche degli incontri più frequenti nel circuito. Spiccano le quaranta sfide tra Nadal e Djokovic e le nove volte, in un solo anno, tra Nastase e Gorman.
sabato, 3 Maggio 2014

Tennis. Ci sono rivalità, scontri e incontri che nel corso degli anni diventano appuntamento fisso, quasi routine. E così, seguendo i numeri e classifiche, si può scoprire la ritualità e il ripetersi degli incroci durante una lunga stagione; quei faccia a faccia diventati, attingendo dal gergo ciclistico, una “classica” dell’Atp.

La classifica all time vede dominare nello scontro diretto i dominatori degli ultimi tre anni: Rafael Nadal e Novak Djokovic, sono arrivati a comandare anche nella classifica dei testa a testa di tutti i tempi. I due si sono affrontati 40 volte, ben 17 dal 2011, l’anno della consacrazione del serbo (lo spagnolo si è imposto in 22 di queste 40 battaglie). A seguire c’è un faccia a faccia che fa parte della storia passata, quello tra Ivan Lendl e John McEnroe che si sono affrontati per 36 volte, con l’ex allenatore di Andy Murray trionfatore in 21 sfide. Più o meno negli stessi anni Lendl ha dato vita anche una rivalità importante contro Jimmy Connors, e anche in questo caso Lendl ha chiuso all’attivo: 22 successi a 13.  È una classifica, questa, destinata ad avere ancora per poco tempo le medesime posizioni. A 34, insieme alla rivalità che divise il mondo, Sampras-Agassi (20 a 14 per Pete) e quella tra McEnroe e Connors (20 a 14 per John), c’è quella tra Roger Federer e Novak Djokovic. Tra lo svizzero e il serbo c’è da sempre grande rivalità, Roger è avanti 18-16, ma è difficile, se non impossibile, che i numeri restino questi. Sono tutti faccia a faccia che entrano a pieno titolo nella storia del tennis, quindi, con le momentanee 40 sfide tra Nadal e Djokovic che sono probabilmente irraggiungibili; ma la vera rivalità, quella che ha accesso la fantasia di tutti gli appassionati, generando due vere e proprie fazioni, è quella tra Federer e Nadal. Una rivalità che ha segnato l’era moderna del tennis, che però non primeggia in questa speciale classifica. Lo spagnolo e lo svizzero si sono, infatti, affrontanti “soltanto” 33 volte, con 23 successi del mancino di Manacor. Staccato, lontano da questi numeri, c’è il quarto membro di quelli che una volta erano i fab four. Andy Murray non va oltre le momentanee 20 sfide contro Novak Djokovic, in cui 12 volte ha dovuto cedere il passo al serbo.

Ma per misurare l’importante presenza di alcuni giocatori all’interno dei tornei si può andare a vedere anche un’altra particolare classifica, quella dei faccia a faccia in una sola stagione. Il tutto è ovviamente sempre subordinato alla volontà del tabellone e quindi, mentre per gli scontri frequenti tra i vari Djokovic, Nadal e Federer, è stato spesso merito delle loro cavalcate fino almeno alla semifinale, in altri casi è stata l’urna a fare buona parte del lavoro. Ecco quindi che nel 2012 lo svizzero si è trovato per ben 8 volte a duellare contro Juan Martin Del Potro, eguagliando il precedente record di otto volte in un solo anno che aveva contro Jo Wilfried Tsonga. Nel 1972 c’è chi ha fatto meglio: Ilie Nastase e Tom Gorman si sono, infatti, affrontanti per 9 volte, con Nastase vincitore in 8 occasioni. Presenti in questa speciale classifica, ovviamente, anche Djoko e Nadal. I due, infatti, si sono incontrati per ben 7 volte sia nel 2007 che nel 2009, mentre nel 2008, 2011 e 2013 per altre sei volte. Quelle del 2011 sono un brutto ricordo per Nadal che non è riuscito in nessuna occasione a sconfiggere il serbo, in pieno anno di grazia. E due rivali storici? Federer e Nadal non sono mai andati oltre le sei volte: era il 2006, Nadal ne vinse 4 e Federer 2. Ci sono poi altri che hanno incrociato le racchette per sette volte nello stesso anno: Djokovic, sempre lui, contro Andy Murray nel 2012 (4-3 per il serbo), John McEnroe contro Ivan Lenld nel 1984 (6-1 per l’americano), Jim Courier e Michael Chang nel 1995 (4-3 per Chang). A quota sei poi spicca un coppia di seconda fascia come quella formata da Rajeev Ram e Donald Young nel 2007.

Insomma studiando soltanto i numeri il faccia a faccia Djokovic-Nadal sembrerebbe essere quello che meglio rappresenta la rivalità tennistica, viste le loro 40 partite in carriera e i ripetuti scontri durante ogni singolo anno. I numeri però non sempre rispecchiano a pieno la verità, ecco quindi che nonostante le 7 partite disputate in meno, quella tra Federer e Nadal rappresenta la rivalità che più ha segnato nel profondo il tennis moderno, visti gli stili e i caratteri completamente opposti che condiscono i loro colpi sul terreno di gioco.

 


Nessun Commento per “FACCIA A FACCIA NEL TENNIS, ECCO GLI INCROCI PIÙ CALDI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • NUOVO RECORD PER RAFA NADAL. LA LONGEVITÁ Per quanto tempo ancora Rafael Nadal potrà competere al top? La sua tenuta a certi livelli di tennis è una delle questioni più dibattute dell’epoca attuale. Ma facendo i conti con la […]
  • CONNORS: “COACHING? POSITIVO AVERE UN EX GIOCATORE” La fusione tra la vecchia e la nuova scuola del tennis può solo portare benefici, stando alle parole di Connors. Una fortuna che nessuno ha avuto prima
  • BUON COMPLEANNO IVAN LENDL Numero 1 Atp per 270 settimane, 157 delle quali consecutive. Vincitore di almeno un torneo Atp per 14 anni consecutivi con un bilancio di 94 trofei vinti in carriera e unico giocatore […]
  • 5 IMPROBABILI INTERRUZIONI TENNIS- Nella storia del tennis, tantissime sono state le volte in cui i match hanno subito delle interruzioni: ricordiamo insieme alcune delle più bizzarre occasioni di “delay”.
  • INVAN LENDL, PROFESSIONISTA A 360° Numero 1 del mondo per 157 settimane consecutive, 270 in totale. Vincitore di almeno un torneo per 14 stagioni di fila. Un bilancio di 94 trofei vinti in carriera e una percentuale di 90 […]
  • AUGURI JIMBO, ORGOGLIO A STELLE E STRISCE Jimmy Connors spegne 63 candeline proprio durante gli US Open, torneo dello Slam in cui si è imposto per ben cinque volte, tra una bacheca sfavillante ed una relazione con Chris Evert […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.