LA RUSSIA È ANCORA VIVA: 2-2

La Pavlyuchenkova doma la Safarova (6-2 6-4) e tiene a galla le speranze russe. Sarà il doppio a stabilire la vincitrice della Fed Cup.
domenica, 6 Novembre 2011

Mosca – Sarà il doppio a stabilire la squadra vincitrice della Fed Cup 2011. Dopo la vittoria di Petra Kvitova, infatti, ci ha pensato Anastasia Pavlyuchenkova a ristabilire l’equilibrio grazie al comodo successo su Lucie Safarova, l’anello debole della Repubblica Ceca in questa finale. La numero 15 del mondo si è imposta col punteggio di 6-2 6-4 in un’ora e ventinove minuti.

Safarova parte bene, poi crolla. Dopo la stesa subita ieri dalla Kvitova, Tarpischev ha deciso di lasciare fuori Maria Kirilenko per affidarsi alla ventenne Anastasia Pavlyuchenkova, catapultata in campo col gravoso onere di tenere vive le speranze russe. Scelta tattica oculata da parte del capitano russo, che ha preferito risparmiare la Pavlyuchenkova nella prima giornata e schierarla oggi come seconda singolarista (benché fosse la n.1 russa secondo il ranking), così da salvaguardare la Kirilenko in caso di un eventuale doppio decisivo. Dall’altra parte, il capitano ceco Pala ha invece ridato fiducia a Lucie Safarova, ieri autrice di una pessima prestazione contro Svetlana Kuznetsova. L’inizio del match è molto equilibrato: entrambe cercano di prendere in mano l’iniziativa e vanno alla costante ricerca del vincente. Sul 2-2 arriva la svolta, perché un rovescio affossato in rete costa il break alla Safarova e da lì la ceca si affloscia. La Pavlyuchenkova è solida e palesa le sue migliorie in fase difensiva, costringendo Lucie a tirare quel colpo in più che finisce per mandarla sistematicamente fuori giri. La ceca, tra l’altro, conferma la sua scarsa tenuta mentale che la porta a cedere quattro giochi consecutivi e con essi il set alla russa, che chiude 6-2 al suo primo set point e senza tanti affanni.

Anastasia non trema. Intuite le difficoltà della ceca, la Pavlyuchenkova inizia ad alzare le traiettorie con l’intento di spezzare il ritmo al gioco lineare e monocorde della sua avversaria. Tuttavia, la Safarova appare più centrata e grazie ad alcuni vincenti di pregevole fattura riesce a procurarsi due palle break sul 2-1, fallendole però entrambe. Lucie accusa il contraccolpo e nel game successivo cede la battuta alla quarta palla break: 3-2. La Safarova prova ora a rischiare il tutto per tutto, tentando il vincente da tutte le posizioni ma la Pavlyuchenkova conserva il break di vantaggio con grande autorevolezza, mostrando una maturità da veterana. La russa va a servire per il match sul 5-4 e, senza tremare, chiude la pratica a zero e con tre colpi vincenti. La Pavlyuchenkova, al quarto successo in cinque sfide contro la Safarova, centra così la vittoria più importante in Federation Cup. E ora tocca alle doppiste.


Nessun Commento per “LA RUSSIA È ANCORA VIVA: 2-2”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • KVITOVA E KIRILIENKO APRONO LA FINALE Tegola per la nazionale russa che perde Vera Zvonareva per un infortunio alla spalla. Gli incontri prenderanno il via alle 14 ora locale, 11 in Italia
  • PAROLA ALLE PROTAGONISTE Ecco le dichiarazioni di Kvitova, Kirilenko e Kuznetsova dopo la prima giornata di Fed Cup, che vede Russia e Rep.Ceca sul punteggio di 1-1.
  • IL SOGNO CONTINUA Una Martinez Sanchez, sempre molto aggressiva nel suo gioco, si libera della ceca Safarova in due set. Così, a 27 anni, la spagnola raggiunge per la prima volta le semifinali del Foro […]
  • ERRANI, SEMIFINALE SUDATA A PARIGI In tre ore la nostra numero uno consuma la vendetta contro Carla Suarez Navarro in un match sofferto in cui ha dovuto anche annullare un match point. In semifinale troverà la rivelazione […]
  • PARIGI, ERRANI AI QUARTI SENZA SFORZI “Sarita” approfitta del ritiro di Magdalena Rybarikova e supera il secondo turno a Parigi dopo appena 27 minuti di partita. Esce di scena invece la quarta testa di serie Dominika […]
  • GRANDE HALEP, VINCI ANNICHILITA TENNIS - A ’s-Hertogenbosch Simona Halep si conferma avversaria indigesta per la nostra Roberta Vinci, sconfitta con un perentorio 6-0, 6-1 in 58 minuti di gioco. Avanzano Flipkens e […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.