FED CUP, WORLD GROUP: RUSSIA DOMINA, AUSTRALIA E GERMANIA SULL’1-1

TENNIS - Il primo turno World Group della Fed Cup 2015 ha visto la Russia scappare avanti 2-0 ai danni della Polonia. 1-1 invece tra Germania e Australia. A punteggio pieno anche la Repubblica Ceca
sabato, 7 Febbraio 2015

Al via il primo turno del World Group 2015della Fed Cup, la più importante competizione a squadre Nazionali. La spietata Russia con una Maria Sharapova a mille piega la Polonia e si prende entrambi i punti a disposizione; discorso differente per l’Australia, con una Samantha Stosur che lotta fino all’ultimo punto del terzo set (orfano di tie-break) ma cede ad una rinvigorita Andrea Petkovic. Mentre anche l’Italia con le nostre Sara Errani e Camila Giorgi, termina la giornata a punteggio pieno, la Repubblica Ceca in serata si prende i suoi due punti grazie alle vittorie di Pliskova e Smitkova.

Polonia-Russia 0-2. E’ il primo incontro nella storia tra queste due nazioni nel primo turno del World Group della Fed Cup. Entrambe hanno dovuto superare i play-off nel 2014: la Russia battendo di netto l’Argentina e la Polonia sulla Spagna, ma con più difficoltà. Si gioca a Cracovia, dove la prima sorpresa arriva da Svetlana Kuznetsova che ha dato alla sua squadra il primo punto della giornata superando Agnieszka Radwanska 6-4, 2-6, 6-2. La 29enne russa, che ha vinto due Slam (l’ultimo nel 2009), ha passato quattro anni da incubo nel circuito WTA, tornando alla vittoria solo la scorsa estate nell’evento di Washington. Eppure i numeri la davano favorita: gli head-to-head contro la Radwanska, n°8 del mondo, recitano 10 vittorie in 14 incontri a favore della russa. La Radwanska non è entrata in partita, non all’inizio per lo meno, cedendo il primo set e i primi due game del secondo. Ha però recuperato momentaneamente facendo segnare sei game consecutivi a suo favore, allungando il match fino al terzo set. Sono bastati due break alla Kuznetsova nel set decisivo, concedendo praticamente nulla (solo sei punti nei turni di servizio). Meno a sorpresa la vittoria di Maria Sharapova sull’altra polacca (e sorella) Urszula Radwanska, con il punteggio di 6-0, 6-3. Maria ha subito dominato, vincendo il primo set in 34 minuti senza concedere un game e vincendo i primi due del secondo. La reazione della Radwanska c’è stata, con la vittoria di tre game consecutivi, ma non è bastato ad arginare la Russa che, ripresasi in un batter d’occhio, ha vinto gli ultimi quattro games del match. La Sharapova sarà la prima a scendere in campo domani e sfiderà Agnieszka Radwanska con la possibilità di chiudere la qualificazione per la Russia. La squadra che vincerà a Cracovia troverà Australia o Germania nella semifinale che si giocherà in Aprile.

Germania-Australia 1-1. Se il sorteggio sembrava favorire la Germania in questo match-up la realtà dei fatti ha rimescolato le carte. Le bavaresi si presentano a Stoccarda con tre giocatrici Top 30, giocano in casa e partono in questo World Group da quasi favorite dopo essere state runner-up nel finale dello scorso anno. Però è l’Australia che guida 8-5 gli head-to-head anche se è stata proprio la Germania ad estromettere le australiane in semifinale nell’edizione dello scorso anno. Alla Porsche Arena di Stoccarda si parte con la sorprendente vittoria per 4-6, 6-2, 6-4 dell’australiana Jarmila Gajdosova su Angelique Kerber. L’arma di forza di Jarmila è certamente il servizio, arma che non l’aiuta però nel primo set che cede concedendo un break ad una più determinata Kerber. La chiave di volta sta all’inizio del secondo set, quando la Gajdosova annulla due palle break che le danno la spinta necessaria che le permette di strappare il servizio alla tedesca nel sesto game e tenere il proprio fino alla fine per portare a casa il secondo parziale. Il terzo set sembra andare a favore della Kerber che brekka in apertura. Contro-break e zampata vincente dell’australiana che dopo un game disastroso perso a zero sfrutta la debolezza inaspettata della tedesca e chiude al decimo game. Il secondo e infinito match ha visto trionfare Andrea Petkovic su Samantha Stosur 6-4, 3-6, 12-10.

Canada-Repubblica Ceca 0-2. Iniziano alla grande le campionesse in carica, che si presentano al tie con cinque giocatrici in Top 50 e vantano uno score di 5-0 nei precedenti match contro il Canada, orfano in questo primo turno di World Group, della stella di casa Eugenie Bouchard. È stata Karolina Pliskova a dare il primo punto alla Repubblica Ceca superando 6-2, 6-4 Francoise Abanda. Vittoria a seguire della compagna Tereza Smitkova che ha agilmente trionfato 6-1, 6-2 su Gabriela Dabrowski, portando la Repubblica Ceca a punteggio pieno in vista degli incontri di domani che vedranno un’inversione delle parti: Dabrowski contro Pliskova e Abanda contro Smitkova. Termineranno il turno i tandem di doppio con le ceche Lucie Hradecka e Denisa Allertova che sfideranno Dabrowski e Sharon Fichman. Se il Canada è penalizzato dall’assenza della sua giocatrice di punta Eugenie Bouchard anche le ceche si presentano in questo turno orfane della n°4 del mondo Petra Kvitova.

In foto: la determinazione di Maria Sharapova (Getty Images)


Nessun Commento per “FED CUP, WORLD GROUP: RUSSIA DOMINA, AUSTRALIA E GERMANIA SULL'1-1”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.