FEDERER, L’ANNUNCIO: “GIOCO PARIGI E FORSE A ROMA”

Lo svizzero annuncia ufficialmente di giocare a Parigi: in forse la presenza a Roma

Tennis. Era nell’aria, ma se a dirlo è direttamente a lui, allora si può credere davvero. Federer dopo tre anni torna a giocare Parigi e sulla terra rossa. E, forse, potremmo anche ammirarlo a Roma: queste la prole dello svizzero riguardo la nuova programmazione stagionale.

“Per ora sono in Svizzera, sono stato felice di passare del tempo con la mia famiglia. Sono pronto però a tornare a Dubai per allenarmi. Dopo il torneo di Dubai, andrò a Indian Wells e Miami. Poi parteciperò a un paio di tornei sul rosso prima di Parigi. Continuo la mia carriera. Sono motivato, mi sento bene e non vedo l’ora che arrivi il futuro. Wimbledon è un obiettivo, così come lo US Open e la Laver Cup. Essere in grado di giocare la Laver Cup nel mio Paese è un sogno che diventa realtà e sono davvero entusiasta di unirmi al nostro capitano del Team Europa Bjorn. Non vedo l’ora di salutare tantissimi fan a Ginevra e far partire il conto alla rovescia venerdì. Ginevra è una grande città per quanto riguarda lo sport. Ho disputato alcune partite memorabili al Palexpo e sarebbe molto speciale vincere la Laver Cup con il Team Europa proprio qui a casa mia in Svizzera.”

Lo svizzero racconta di come le sue priorità siano ormai cambiate: “Alla mia età il ranking non è più la priorità. Quello che conta è essere in buona salute, sapere che posso vincere dei tornei e che posso battere Djokovic e Nadal. Perchè se senti di non avere più possibilità di vincere, allora sì che è un problema. Anche se continuassi a perdere posizioni in classifica, non sarei preoccupato. Fin quando saprò di poter vincere uno Slam, come successo due anni fa quando ero 17esimo al mondo, tutto è ok. Preferisco essere 17esimo che terzo e non vincere nemmeno un torneo“.

 

 


Nessun Commento per “FEDERER, L'ANNUNCIO: "GIOCO PARIGI E FORSE A ROMA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Gennaio 2019

  • Nole è sempre Nole. Djokovic chiude l'anno da n.1 per la quarta volta rimontando addirittura dalla posizione n.22 che occupava a metà del 2017, l'ennesima prova di carattere, volontà e talento del serbo.
  • Zverev apre una breccia. A chiudere in bellezza il 2018 è stato il giovane tedesco col trionfo al Masters, e ora la domanda nasce spontanea: il 2019 sarà l'anno dell'atteso ricambio generazionale in campo Atp?
  • Anno nuovo Davis nuova. Ormai ci siamo, è tempo di rivoluzione in ambito Davis. Si riparte con la nuova formula, ma le polemiche non si placano.