FEDERER BATTE VERDASCO IN 14 FOTOGRAFIE

Roger Federer ha superato senza particolari problemi Fernando Verdasco, battendolo per 6-3 6-4 6-4 in 2 ore e 2 minuti. Parlano chiaro i 102 punti conquistati da Re Roger, contro i 75 dell'avversario. Vi proponiamo il reportage fotografico del match
domenica, 2 Settembre 2012
  • 01-federer-batte-verdasco-us-open-2012
  • 02-federer-batte-verdasco-us-open-2012
  • 03-federer-batte-verdasco-us-open-2012
  • 04-federer-batte-verdasco-us-open-2012
  • 05-federer-batte-verdasco-us-open-2012
  • 06-federer-batte-verdasco-us-open-2012
  • 07-federer-batte-verdasco-us-open-2012
  • 08-federer-batte-verdasco-us-open-2012
  • 09-federer-batte-verdasco-us-open-2012
  • 10-federer-batte-verdasco-us-open-2012
  • 11-federer-batte-verdasco-us-open-2012
  • 12-federer-batte-verdasco-us-open-2012
  • 13-federer-batte-verdasco-us-open-2012
  • 14-federer-batte-verdasco-us-open-2012

 

Nessun problema per Roger Federer nei sedicesmi di finale degli US Open, dove ha battuto lo scorbutico Fernando Verdasco per 6-3, 6-4, 6-4, in 2 ore e 2 minuti. Lo spagnolo non è apparso un avversario irresistibile. Federer ha sbagliato molto poco in una partita condotta fin dai primi scambi. Il set iniziale è durato solo 35 minuti, tanti ne sono bastati al numero 1 del mondo per mettere alle corde  l’impreciso rivale e chiudere 6-3.

Roger Federer nel secondo set è stato, se possibile, ancor più incisivo, anche se ha commesso qualche errore che lo ha costretto ad arrivare al decimo game (chiuso a zero) per mettere in cassaforte il parziale (6-4 in 47′).

Fernando Verdasco è partito forte nel terzo set, tenendo il servizio e mettendo in difficoltà Federer nel secondo game. Dopo un quarto d’ora giocato a grandi ritmi però, si è spento, cedendo di fronte alla classe e alla determinazione avversaria. Così per RogerOne, collezionato un break, è stato relativamente semplice planare fino al 6-4 finale.

Il punteggio finale appare molto più equilibrato di quanto si sia visto sul centrale di Flushing Meadows, dove il numero 1 della classifica Atp non ha concesso che una palla break (peraltro non sfruttata) all’avversario e, grazie ad un servizio particolarmente ispirato e a una calma quasi olimpica, ha tenuto a debita (seppur minima) distanza lo spagnolo.

Parlano chiaro i 102 punti conquistati da Roger Federer, contro i 75 da Verdasco, molto più impreciso: ha commesso dieci doppi falli contro uno e 35 errori non forzati contro i 19 di Federer.


Nessun Commento per “FEDERER BATTE VERDASCO IN 14 FOTOGRAFIE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • L’IRRESISTIBILE ABBRACCIO DEL KOALA Per i campioni degli Australian Open è praticamente impossibile resistere al fascino di koala, canguri, coccodrilli e pinguini. Le foto degli incontri con gli animali australi di Serena […]
  • ROGER DIESEL A Wimbledon Federer inizia contratto, poi si scioglie e piega Kukushkin 7-6 6-4 6-2. Impresa Verdasco: sotto due set a zero con Stepanek, rimonta e trionfa 9-7 al quinto (salvato un match […]
  • FEDERER FERMA VERDASCO Lo svizzero offre una buona prestazione ed elimina lo spagnolo, qualificandosi per gli ottavi di finale degli US Open 2012. Molto bene Milos Raonic, a segno in 3 set su James Blake. […]
  • NADAL, IL SOGNO NON È PIÙ TALE Rafa supera anche Verdasco e accede alle semifinali agli Us Open, unico torneo dello Slam che ancora gli sfugge. Spezzerà il digiuno? Mai le sue chances furono così concrete. Ora lo […]
  • YOUZHNY E WAWRINKA, OUTSIDER DI LUSSO Agli Us Open irrompono nei quarti Mikhail e Stanislas, geni e (tanta) sregolatezza. La remontada di Verdasco. Kim-Venus: finale anticipata? I rimpianti della Schiavone.
  • LO STELLONE DI ROGER Con un filo di malizia Art Seitz, il nostro fotografo inviato agli US Open, ci ha spedito le foto di Roger Federer sottolineando la curiosa posizione del simbolo di una casa […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.