FEDERER CEDE IN TRE SET CONTRO MONFILS. FUORI FERRER

TENNIS - Esce di scena Roger Federer, troppo incostante contro un buon Monfils, che lo supera 6-4 6-7(5) 6-3. Fuori anche David Ferrer, neo-n. 3 al mondo, battuto in due set da Florian Mayer. Passano Tsonga e Del Potro, il quale approfitta del ritiro di Haas
giovedì, 10 Ottobre 2013

Tennis. Federer esce di scena agli ottavi. Dopo aver vinto ma non convinto ieri nel match contro il nostro Andreas Seppi, Roger non riesce a superare Gael Monfils, che lo supera per 6-4 6-7(5) 6-3. Il francese, ritornato ormai da più settimane ad alti livelli dopo un lungo ritiro che lo aveva catapultato al n. 119 del mondo (ora , disputa una partita solidissima e coraggiosa nel campo centrale di Shanghai schierato totalmente per la parte elvetica. Cori da stadio, incitamenti dopo gli errori del francese e applausi di conforto ad ogni minima reazione del n. 1 del mondo non sono riusciti a fermare Monfils, che per tutto il match è andato sicuro per la sua strada, osando rischi nei punti delicati e conquistando un match meritato – la seconda vittoria contro Federer in otto scontri diretti (dopo il successo a Bercy nel 2010). Dall’altra parte, un Federer discontinuo, troppo nervoso – lo aveva dichiarato lui stesso ieri alla stampa, che non era ancora in grado di giocare libero senza pensare troppo – che, dopo aver perso il primo set 6-4 deciso da un unico break perso a 30, è bravo a tentare la reazione. Avanti 4 a 3 e servizio Monfils, nella palla per il 5 a 3 il francese piazza un ‘quasi-ace’, che però viene chiamato ‘out’. Gael, incredulo, chiama l’occhio di falco, che però non lo premia: il servizio è fuori, di un millimetro, ma fuori. E’ allora che Roger – sentito il brivido della sconfitta, ritrova, per tre game appena, il suo gioco di una volta, spiazzando il francese con accelerazioni in cross e lungolinea prima di dare il colpo di grazia con qualche splendida volée che come un colpo di sciabola lancia la palla dove nemmeno il trotterellante Monfils non può arrivare. I due arrivano al tie-break, che Roger, sul 5 pari, si aggiudica con coraggio mettendo a segno i due punti successivi. Monfils però regge e, aiutato da un provvidenziale servizio (14 totali) riesce a salvarsi nei punti decisivi. Dopo essere volato 4 a 2 è proprio con due arditissime seconde battute che Monfils, sotto 15 a 40, riesce ad eliminare due palle fondamentali del contro-break e a salire 5 a 2, prima di chiudere facilmente a 0 nel successivo turno di battuta. Federer subisce la tredicesima sconfitta stagionale mostrando poche zone di luce e molte di ombra verso un futuro che si profila incerto anche sulla sua superficie preferita e per un Masters sempre più a rischio; Monfils avanza ai quarti di finale, dove troverà Novak Djokovic o Fabio Fognini.

Ai quarti passa anche l’argentino Juan Martin Del Potro, che approfitta del ritiro poco prima del match di Tommy Haas a causa di un problema alla schiena.

Bene ancora l’altro francese rimasto in tabellone, Jo-Wilfried Tsonga, per cui quello di Shanghai pare essere sempre più il torneo della rinascita: oggi batte il giapponese Kei Nishikori che, dopo un primo set lottato, subisce addirittura un bagel nel secondo. Prossimo avversario è il tedesco Florian Mayer che supera a sorpresa un David Ferrer sempre più in declino in due comodi set. Nonostante la sconfitta lo spagnolo sarà n. 3 al mondo, a scapito dell’infortunato Murray.

ATP ‘Shanghai Rolex Masters ‘ – Ottavi di finale

J. M. Del Potro b. T. Haas 00 retired

J.-W. Tsonga b. K. Nishikori 7-6(5) 6-0

F. Mayer b. D. Ferrer 6-4 6-3

G. Monfils b. Roger Federer 6-4 6-7(5) 6-3


Nessun Commento per “FEDERER CEDE IN TRE SET CONTRO MONFILS. FUORI FERRER”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.