FEDERER, CHE ACCOGLIENZA PER IL “RITORNO DEL RE”

La Perth Arena in subbuglio per l’arrivo di Roger Federer, che tornerà in campo in Australia dopo un lungo periodo di inattività
giovedì, 29 Dicembre 2016

TENNIS – Il re è tornato, e l’accoglienza è stata degna di un vero e proprio regnante. Roger Federer è arrivato in Australia questa mattina a fianco della moglie Mirka e dei suoi pargoli, e sin da subito si è intuito che non si trattava di un passeggero qualsiasi, tra le decine di autografi firmati e le altrettante foto scattate con i viaggiatori curiosi e con i tanti fan. Alla Perth Arena è andata anche meglio: in vista dell’esordio di lunedì contro il britannico Dan Evans in Hopman Cup, Federer aveva deciso di allenarsi sin da subito, e il pubblico l’ha accolto con un abbraccio molto caloroso. Alla grande attesa dell’opinione pubblica e di tutto il circuito per il ritorno in campo del 35enne svizzero, assente da sei mesi a causa di un infortunio al ginocchio, si è unita infatti quella dei 5000 tifosi che si sono assiepati sulle tribune dell’arena australiana, per quello che era “soltanto” un allenamento per saggiare le condizioni del cemento indoor di Perth.

L’ingresso del “re” è stato accolto con una vera e propria ovazione, che ha quasi “costretto” lo svizzero, che è attualmente sceso al numero 16 del ranking ATP, a ringraziarle il pubblico presente per la partecipazione prima del riscaldamento. «Di solito durante gli allenamenti il campo centrale è chiuso al pubblico: questo talvolta è un peccato – ha affermato Federer – e per questo ho parlato con il direttore tecnico del torneo per aprire l’arena ai tifosi. In questo modo ognuno ha la possibilità di vedermi giocare, anche i più giovani». La grande presenza sugli spalti è soltanto la logica conseguenza del clamore mediatico seguito all’annuncio arrivato mercoledì sera sull’apertura delle sessioni di allenamento dello svizzero, che si affaccia al 2017 con l’intenzione di tornare a scalare posizioni e ad impensierire chi attualmente occupa le primissime posizioni nella classifica dell’ATP. Un vecchio detto dice che “il buongiorno si vede dal mattino”, per Federer il sole deve ancora sorgere, ma l’abbraccio del pubblico di Perth può regalargli una dose di grinta suppletiva che potrebbe essere decisiva per un esordio con i fiocchi.

 


1 Commento per “FEDERER, CHE ACCOGLIENZA PER IL “RITORNO DEL RE””


  1. Carlo ha detto:

    Roger One è il tennis, mi rimane impossibile solo immaginare un Grand Slam senza di lui. Lo rivogliamo a Roma e con tutti i sentimenti. Saremo in tanti a fare il tifo per lui dagli spalti del Foro Italico tutti, già ne parliamo su http://www.romattiva.it


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.