FEDERER, CHE LEZIONE A DIMITROV

A Brisbane lo svizzero impiega 53 minuti per mandare a casa quello che in molti considerano il suo erede e conquistare la vittoria numero 999. Tra di lui ed il 1000° successo c’è Milos Raonic, sopravvissuto alla battaglia contro Kei Nishikori

Brisbane (Australia). Saranno Roger Federer e Milos Raonic a contendersi il titolo del Brisbane Internacional 2015. Lo svizzero ed il canadese si sono assicurati la finale, eliminando al penultimo atto rispettivamente Grigor Dimitrov e Kei Nishikori, al termine di due partite dall’andamento diametralmente opposto. Se infatti il 17 volte campione di Slam non ha avuto alcun problema per impartire una severa lezione al giovane bulgaro e aggiudicarsi la vittoria numero 999 in carriera, con un eloquente 6-2 6-2 maturato in appena 53 minuti di gioco, lo stesso non può dirsi per il nativo di Podgorica, che contro il numero 5 del mondo ha impiegato più di due ore e mezza, per avere la meglio con il più serrato dei punteggi possibile: 6-7(4) 7-6(4) 7-6(4). Domani la finale, sarà l’ottava replica della rivalità tra Federer e Raonic, che al momento vede lo svizzero avanti 7-1.

La lezione del maestro all’allievo. Solitamente le lezioni di tennis durano un’ora, ma quest’oggi Federer evidentemente aveva un appuntamento ed ha voluto accorciare la normale durata di sette minuti. 53 sono stati infatti i primi necessari allo svizzero per battere per la terza volta, in altrettanti incontri, Grigor Dimitrov, il giovane che più di tutti ricorda agli appassionati il fenomeno elvetico per talento e modo di stare in campo. Grisha però deve mangiarne ancora di pagnotte prima di potersi dire anche soltanto vicino al livello del Re di Basilea. Nel 6-2 6-2 rifilatogli da Roger, ottenuto con quattro break, l’80% di punti vinti sulla prima e con qualche problema solo sul finire dell’incontro, si sono viste tutte le categorie che ancora separano i due giocatori. Federer è ora ad una sola vittoria dal mitico numero mille, un traguardo raggiunto nell’era open soltanto da Jimmy Connors ed Ivan Lendl. Domani il raggiungimento di questo incredibile obiettivo potrebbe coincidere con la conquista dell’83esimo titolo, alla 125esima finale della carriera.

Milos nervi d’acciaio. Tra Roger e la millesima gioia nel circuito professionistico ci sarà il numero sei del mondo Milos Raonic, venuto a capo di una partita complicatissima contro Kei Nishikori. Nelle due ore e mezza di gioco, non si è vista nemmeno l’ombra di un break, con sole sei palle break, tre per parte, annullate prontamente. Il canadese, ha chiuso il match con ben 34 ace ed è riuscito ad avere la meglio grazie ad una straordinaria tenuta mentale nei momenti importanti del secondo e terzo set. Alla fine proprio il servizio ingiocabile del tennista di origine balcanica, è stata la chiave per prevalere nei momenti più caldi. Prima di oggi, il canadese non aveva mai battuto Nishikori in un match giocato sul cemento all’aperto. Domani Raonic disputerà la quattordicesima finale della sua giovane carriera ed andrà a caccia del settimo titolo complessivo.  


Nessun Commento per “FEDERER, CHE LEZIONE A DIMITROV”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • FEDERER È UN FULMINE, ORA DIMITROV A Brisbane il tabellone si allinea alle semifinali, con tutte e quattro le prime teste di serie qualificate. Federer arriva a quota 998 vittorie, cogliendo contro Duckworth quella più […]
  • SUBITO IN CAMPO I BIG THREE Il 2015 del circuito Atp inizia col botto e con tutti i magnifici tre in campo. Nadal difenderà il titolo a Doha dall’assalto di Djokovic, mentre Federer torna Brisbane dopo la finale […]
  • PANATTA: “FEDERER IL PIU’ GRANDE DI SEMPRE” Adriano Panatta parla di Federer nel suo ultimo libro
  • 45 VOLTE IL MASTERS, NUMERI E CURIOSITÀ Domenica partirà la quarantacinquesima edizione del Masters di fine anno. Facciamo un viaggio nella storia del torneo. Federer è il re indiscusso, Lendl il padrone degli anni ’80, mentre a […]
  • IL PAGELLONE ATP DEL 2014 Dopo una stagione lunga e combattuta tra i campi di tutto il mondo, ecco le pagelle di Tennis.it per il circuito ATP
  • IW UOMINI: DJOKOVIC CON MURRAY, FEDERER CON NADAL Sorteggiato il tabellone del primo master 1000 della stagione. Nella parte alta, possibile rivincita della finale australiana in semifinale, nella metà inferiore potremmo invece ritrovare […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.