FEDERER: “DEVO ESSERE PERFETTO PER BATTERE BERRETTINI”

Roger sfida Matteo: dopo le sconfitte nel primo match, fra i due è come una finale

Una vera e propria finale fra Federer e Berrettini: uno spareggio che deciderà chi accederà alla terza partita del girone con ancora chance di qualificarsi alle semifinali. Questo il parere di Roger sul match inaugurale.

“Brutto il mio avvio di partita, poi sono riuscito a riprendermi e penso sia stato un bel match. Thiem ha giocato davvero bene, io ho avuto le mie possibilità e credo di essere stato in partita. Magari sono stati intoppi da primo turno, ad esempio non colpire bene al servizio quando necessario. Dominic ha risposto molto bene. Era una partita dura e probabilmente il mio gioco non è stato sufficientemente buono. Ringrazio il pubblico per il sostegno ed avrei voluto dargli qualcosa da celebrare, se fossi riuscito ad ottenere quel break nel secondo set forse le cose potevano andare diversamente. Ma è andata così, io sono sempre felice quando gioco in questo evento e non vedo l’ora di disputare le prossime due partite”.

Poi, sulla sfida con Berrettini, afferma: “Non posso più permettermi di perdere, Matteo Berrettini può essere pericoloso ma lo sono tutti gli avversari di questo torneo. Lui ha un grande servizio anche se contro Djokovic ha avuto davvero un momento difficile. Per batterlo devo giocare meglio rispetto a quanto fatto con Thiem”.

La sfida è in programma nel pomeriggio, ore 15 italiane.


Nessun Commento per “FEDERER: "DEVO ESSERE PERFETTO PER BATTERE BERRETTINI"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.