FEDERER E DJOKOVIC: LE PAROLE DEL POST PARTITA

Federer e Djokovic commentano il post partita di Halle e Queen's
mercoledì, 20 Giugno 2018

Tennis. Roger Federer e Novak Djokovic hanno chiuso l’esordio dei rispettivi tornei, i pensieri sono però diretti in versanti opposti. Lo svizzero sulle prospettive future sull’erba, il serbo in ambito privato.

Mi sono sentito bene da subito. È un campo un pochino più facile rispetto a quello di Stoccarda della scorsa settimana, è un po’ più duro e la palla rimbalza di più, mi sono sentito più a mio agio e confortevole con i colpi. Anche la riposta è andata bene, riuscivo a leggere bene il suo servizio e nel primo set sono riuscito ad andare via giocando in modo solido. Nel secondo mi sono concentrato su come potevo strappargli la battuta e l’unico break è stato cruciale. Sono molto contento del mio servizio. Non vedo l’ora di giocare contro Paire, l’abbiamo già fatto un po’ di volte. Ha un gran rovescio e gli piace anche venire a rete, sarà un match duro”, ha detto l’elvetico.

Sulle possibilità di Nadal a Wimbledon afferma: “Certo, lui è sempre uno dei maggiori favoriti per vincere lì, indipendentemente dal fatto che giochi al Queen’s o meno. La chiave per lui saranno i primi turni a Wimbledon, ci sono sempre delle difficoltà in un tabellone così ampio, con così tanti giocatori tutto può succedere. Nei primi due turni poi l’erba è totalmente diversa da qualsiasi altra parte del mondo, quindi è davvero la chiave. Ma sono sicuro che arriverà con grande fiducia dopo l’incredibile striscia positiva che ha avuto sulla terra. Quando Rafa è in salute, tutto è possibile per lui.”

Djokovic ha invece trovato occasione per rivolgere un pensiero alla moglie: “A volte è strano augurare buon compleanno alla tua compagna di vita sui social media. Almeno per me, non so voi. Ma siccome non sono con la mia famiglia oggi in questo giorno importante, li chiamo e condivido con loro dei momenti grazie alla tecnologia. Mi sento enormemente grato per mandare il mio amore all’amore della mia vita anche in questo modo. È un tributo speciale per te amore (quest’ultima parola scritta in italiano, ndr), sto festeggiando la tua nascita e tutti i risultati che hai raggiunto da lì e per molti anni a seguire. Per essere un’amica, una moglie, una mamma, una maestra, una leader, un’ambasciatrice, una filantropa straordinaria…per ispirare così tante persone nel mondo e per avere una voce in capitolo così forte per l’istruzione. Sono orgoglioso di guardarti crescere nel modo più umano… e fortunato perché anche tu mi fai crescere, stando a fianco a me. Sempre. Per sempre. Ti amo“.

Questo lo splendido tributo di Nole alla compagna, dopo le voci turbolente dei mesi scorsi.


Nessun Commento per “FEDERER E DJOKOVIC: LE PAROLE DEL POST PARTITA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.