FEDERER: “SPERO DI GIOCARE UN PO’ PIU’ SPESSO CON NADAL”

Roger Federer manifesta la voglia di affrontare Nadal su erba

Tennis. Federer ha superato col brivido il sempre insidioso ostacolo rappresentato da Paire, con un 9-7 nel tie-break del terzo e decisivo set, annullando ben due match point, di cui uno su servizio del francese.

A margine del match col francese Roger ha parlato di tutto, a partire dalla rivalità con Nadal: “Non so quanto ci ispiriamo a vicenda. Io so i motivi che mi spingono a giocare, perché amo il tennis. Amo tornare a Wimbledon e ad Halle, mi piace affrontarei migliori, come Rafa e credo che 10 anni fa, la competizione era molto più dura”.

Una rivalità psicologica, prima di tutto: “Provavo ad essere migliore di lui, sono anche stato costretto a cambiare nel mio gioco per riuscire a batterlo, giocavamo contro molto spesso. Ora non succede più come prima perché disputiamo molti meno tornei, soprattutto da quando salto la stagione sulla terra battuta completamente“.

Il messaggio finale suona come una dichiarazione: “A me e a Rafa mancano molto le nostre sfide. È incredibile che entrambi stiamo avendo così tanto successo alla fine quasi delle nostre carriere. Sono sicuro che le motivazioni per cui lui continua a giocare siano simili alle mie. Ciò che sta facendo al Roland Garros è irripetibile”.

 


Nessun Commento per “FEDERER: "SPERO DI GIOCARE UN PO' PIU' SPESSO CON NADAL"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di mAGGIO 2019

  • Serena vede "rosso". Al Foro Italico si è ritirata inaspettatamente per un risentimento al ginocchio, ma "Little Sister" non si arrende e ora punta diritta verso il Roland Garros.
  • Federer torna sulla terra. Anche Roma è rientrata nella programmazione di "King Roger" in vista del French Open. A seguito della sua partecipazione, la Fit ha addirittura aumentato il prezzo dei biglietti!
  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.