FEDERER: “UNA GIOIA TORNARE SULLA TERRA ROSSA”

Lo svizzero racconta le sue impressioni dopo il ritorno a Madrid

Tennis. Federer torna sulla terra rossa e vince, contro Gasquet, in appena 52 minuti. Certo, il francese tornava dopo 5 mesi di stop forzato, ma la prestazione dello svizzero è stata di grande livello a prescindere. Queste le sue impressioni nel post gara.

“Sono molto felice di essere tornato a giocare su questa superficie. L’ovazione della folla è stata incredibile, ho fatto la scelta giusta. La prima partita è andata bene: sapevo che Richard non fosse al suo miglior livello, ma per me è stato un incontro positivo. Giocare sulla terra non è facile perché ci sono molti cattivi rimbalzi e non è semplice prendere la palla”. 

Federer spiega la decisione di non giocare su terra battuta per 3 anni: “Nel 2016 ero a Parigi e stavo provando di tutto per tornare in forma, è stato un periodo frustrante per me. Lasciai Madrid perché avevo un ginocchio molto gonfio e giocai a Roma con forti dolori sia alla schiena che allo stesso ginocchio. La decisione è stata presa per la mia longevità, per la mia salute e per la mia famiglia. Quest’anno sentivo che saltare questa parte di stagione non fosse la scelta giusta. Il problema al ginocchio è abbastanza lontano, quindi è bello essere di nuovo in grado di competere sulla terra ed oggi mi sono divertito molto”.

Sull’opportunità di sfidare Nadal di nuovo sul rosso afferma: “Mi piacerebbe, significherebbe innanzitutto che sono in finale. Non ho avuto la possibilità di batterlo negli ultimi tre anni sulla terra( ride) . Ricordo di aver giocato una grande finale contro di lui a Madrid nel 2009, anche se sapevo fosse molto stanco. Mi piacerebbe davvero affrontarlo di nuovo sulla terra, sarebbe una sfida difficile ma affascinante”.


Nessun Commento per “FEDERER: "UNA GIOIA TORNARE SULLA TERRA ROSSA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.