FEDERER: “HO ANCORA MOLTA ENERGIA”

Dopo la semifinale di ieri, Roger Federer torna a recitare il ruolo di protagonista sull’erba dell’All England Club. “Sono eccitato ed ansioso di giocare” ha dichiarato il Re pronto ad apporre l’ottavo sigillo personale sull’albo d’oro del torneo.
sabato, 5 Luglio 2014

Tennis. Wimbledon – L’ottava finale sul Centre Court riporta il sorriso sul volto di Roger Federer. A dire il vero lo svizzero il buon umore non lo aveva mai perso, ma i risultati deludenti dello scorso anno avevano quantomeno reso meno profondo quell’amore verso il tennis di cui oggi l’ex numero uno al mondo torna a parlare con entusismo.

Soddisfatto e pronto a dare spettacolo in finale contro Novak Djokovic, Federer sente di poter dare ancora molto, regalandosi magari l’ennesimo successo nello Slam londinese.

Roger Federer: “Sono molto soddisfatto e felice di aver lavorato duramente fuori dal campo. Sono nuovamente in forma e pronto per competere nei tornei. Lo scorso anno le cose erano davvero difficili ed io speravo di poter tornare quanto prima. Ho guadagnato molta fiducia raggiungendo in questa stagione un sacco di semifinali e finali. I due titoli conquistati mi hanno fatto capire che potevo fare un ulteriore passo in avanti”

“ La fiducia in te stesso può avere degli alti e dei bassi. Ma quello che è importante è credere nel proprio gioco e nelle propri mezzi, soprattutto durante i grandi appuntamenti”

“ Il merito è di tutto il mio team. Stefan è un pezzo importante del puzzle così come il mio preparatore atletico Severin. Il lavoro di squadra è importante per raggiungere i risultati. Grazie alle persone che ho intorno, mi sveglio ogni mattina motivato, sano, in forma e pronto a giocare. Il vero divertimento è riuscire a fare quello che faccio a questa età”

Devi amare questo gioco, perché se lo non lo ami, allora è difficile andare avanti. Per me è stato abbastanza facile perché sto giocando a tennis ed in fondo questa è la cosa importante”

 “Fisicamente ora mi sento molto bene. Ho un sacco di energia nel serbatoio e sono molto eccitato per la finale. È così che ci si deve sentire prima di un match di questo livello: eccitato e desideroso di giocare”

“Due anni fa, nella mia ultima finale a Wimbledon, non mi sentivo bene come oggi. Avevo un problema alla schiena, accusato nella partita contro Malisse, ed il ricordo che ho è questo: il resto non importa”

“Ho affrontato il torneo con la giusta mentalità. I miei match sono stati piuttosto veloci e questo mi ha aiutato molto. Giocare un semifinale in tre set è un risultato perfetto prima di un big match in finale”

Big match finale che in molti aspettano ed in cui lo spettacolo sulla carta è assicurato

Novak ha un modo meraviglioso di indirizzare i colpi prendendo in anticipo la palla. È davvero difficile giocare contro di lui, anche perché non esiste in campo una posizione sicura. È in grado di farti male con il lungo linea su entrambi i lati. È migliorato tantissimo nel corso degli anni, il servizio e la sua mobilità in campo spiccano più di altre qualità, ma nell’insieme lui è una vera roccia”

Bisogna essere molto aggressivi contro di lui, soprattutto qui a Wimbledon. Non è come su altre superfici in cui puoi gestire maggiormente il gioco”

Ancora uno contro l’altro due della “vecchia guardia” nonostante molti giovani, soprattutto durante il torneo, sono balzati alle cronache.

“Sarà difficile sbarazzarsi di tutti i quattro insieme. È inevitabile che ci siano nuovi ragazzi in giro, se non fosse così sarebbe un grande shock. Milos e Grigor sono nel circuito da un po’ di tempo e non sono certo venuti fuori quest’anno. Quindi non sono completamente nuovi. Per Kyrgios la situazione è completamente diversa, speriamo di vedere sempre più ragazzi come lui. Sono felice di vedere nuovi talenti che bussano alla porta: Grigor, Milos ed anche Nishikori”

 


Nessun Commento per “FEDERER: “HO ANCORA MOLTA ENERGIA””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.