FEDERER: “IL GINOCCHIO STA BENE, CI VEDIAMO NEL 2021”

Il 20 volte campione Slam ha rassicurato i fan sulle condizioni del suo ginocchio, dando l’appuntamento alla prossima stagione
martedì, 28 Luglio 2020

Tennis. Bisognerà attendere l’inizio della prossima stagione per rivedere in campo Roger Federer.

L’ex numero 1 del mondo, reduce da un paio di interventi al ginocchio destro, mira ad essere in campo nel 2021 (dove ha già messo nel mirino Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo).

“Il ginocchio sta bene. O, per lo meno, bene per quanto possa andare ora dopo la seconda operazione in un anno”, ha spiegato il 20 volte campione Slam in una lunga intervista. 

“Ovviamente ero triste quando sono dovuto andare sotto i ferri per la prima volta.

È stata una mia decisione dopo il match di esibizione in Sudafrica. Non ero soddisfatto per come andava il ginocchio da tempo e qualcosa andava fatto. La seconda operazione sfortunatamente si è resa necessaria. 

L’obiettivo è essere al massimo della forma all’inizio del prossimo anno. Ci sarà un blocco di 20 settimane di allenamento sia fisico che con la racchetta. Sarà una strada lunga ma non vedo l’ora di essere di nuovo al 100 per cento” – ha aggiunto.

“So di essere più vicino alla fine della mia carriera che all’inizio. Non so cosa succederà nei prossimi due anni. Per questo pianifico un anno alla volta”, ha precisato. 

“Lo faccio insieme a Mirka, tenendo in conto la mia famiglia, la mia carriera e la mia salute. Al momento mi diverto ancora a giocare e saprò rendermi conto quando il motore smette di girare e il fiato comincia a mancare troppo presto”. 


Nessun Commento per “FEDERER: "IL GINOCCHIO STA BENE, CI VEDIAMO NEL 2021"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.