FEDERER: “NON SONO ETERNO, MA IL MIO RITIRO NON È VICINO”

Il 20 volte campione Slam sa benissimo di non essere eterno, ma sente di aver ancora qualcosa da dare al tennis

Tennis. Secondo numerosi addetti ai lavori, il 2020 potrebbe rappresentare l’ultimo anno della carriera di Roger Federer. Il fuoriclasse svizzero compirà 39 anni il prossimo agosto, ma ha dimostrato di poter essere ancora molto competitivo.

So di non essere eterno, è normale, e ad essere sincero è da quando sono nate le mie figlie nel 2009 che ho iniziato a interrogarmi sulla mia vita da sportivo. Poi il mio corpo mi dà buoni segni, la famiglia mi sostiene e tutti sono felici di viaggiare per il mondo con me.

Questo è fondamentale. Quando il corpo non reggerà più e la mia famiglia sarà stanca, mi fermerò. Ma non credo che accadrà presto“ – ha dichiarato il 20 volte campione Slam in una recente intervista.

Federer è tornato anche sull’annullamento della sua esibizione a Bogotà: “Siamo andati a scaldarci e ci siamo divertiti molto in campo, ma poi tutto ha iniziato a diventare un po’ strano.

Pensavo dentro di me ‘questo è lo scenario migliore?’ Le persone hanno bisogno di tornare a casa ed essere al sicuro e questo è stato il momento in cui ho capito che non dovevamo giocare.

C’era troppo stress e pressione per tutti. Ho avuto un piccolo crollo. Non sarebbe stata la partita da sogno che avrebbe dovuto essere e ho sentito tutto crollarmi intorno. Quando sono tornato indietro (negli spogliatoi, ndr), ero emotivamente a pezzi“.


Nessun Commento per “FEDERER: "NON SONO ETERNO, MA IL MIO RITIRO NON È VICINO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.