FEDERER: “PENSAVO DI NON VINCERE PIU A BASILEA”

Federer si commuove, avvicina Connors e vince per la decima volta Basilea non celando le sue vecchie paure
lunedì, 28 Ottobre 2019

Il titolo numero 103 in carriera, a meno sei da Connors e per la decima volta il trionfo nella sua Basilea. Tutto questo è Federer, che spiega così le sue condizioni fisiche e mentali che lo hanno portato al netto successo.

Ho giocato ad un ottimo livelli qui a Basilea, sono stato in grado di essere solido e di esprimermi al meglio. Il decimo titolo conquistato a Basilea è una grande soddisfazione. È stato un torneo incredibile per me, mi sono sentito davvero bene. Le mie partite sono state ottime: ho vinto senza soffrire. Ecco perché mi sono divertito molto, non capita spesso di vincere questo torneo senza andare in difficoltà”.

Un Federer che non teme di rendere pubbliche le sue paure: “Negli ultimi anni ho avuto la sensazione che non avrei più vinto qui. Per tutti questi motivi sono contento che la settimana sia stata perfetta. Le mie lacrime? Ci sono diversi momenti in cui posso emozionarmi. Può capitare dopo la partita, prima o dopo la cerimonia finale, durante il discorso. È qualcosa che non posso controllare, anche se a volte cerco di trattenermi. Le vittorie significano molto per me, non avrei mai immaginato di vincere dieci volte qui a Basilea. Le lacrime fanno parte della mia carriera da sportivo”.

Sugli obiettivi futuri è piuttosto chiaro: “Ho grandi aspettative. Voglio giocare bene, ma non è sempre facile. Ci sono molti giocatori forti ed i margini di errore sono pochi. Ora ho la sensazione di poter vincere ancora, ma le cose potrebbero cambiare da un momento all’altro. Ho bisogno di divertirmi in campo. I titoli di Connors? Quando pianificherò il calendario per la prossima stagione non lo farò pensando a quanti titoli potrei ottenere. Darò sempre priorità alla mia salute ed alla mia famiglia. Se dovessi riuscire a battere questo record sarei molto contento, ma in caso contrario non succederà nulla di negativo. Non posso negare che sarei molto felice se dovessi superare i titoli di Connors. Potrei giocare a Parigi, ma il mio obiettivo è arrivare al 100% a Londra per le ATP Finals. Parlerò con il mio team e vedremo quale sarà il programma per la prossima settimana”.


Nessun Commento per “FEDERER: "PENSAVO DI NON VINCERE PIU A BASILEA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.