FEDERER, PER I BOOKMAKERS IL RITIRO È LONTANO

TENNIS – A dispetto della pessima prestazione in finale a Roma, secondo un sito di scommesse italiano, potremo ammirare ancora molto tempo le magie di Roger Federer. L’anno ritenuto più probabile per il ritiro dello svizzero, secondo i bookmakers è il 2016 e dopo la carriera professionistica per Roger dovrebbero esserci ancora racchette e palline, ma occhio alla politica
lunedì, 20 Maggio 2013

Tennis. Roger Federer e le scommesse, un binomio fortunato. L’anno scorso, dopo la conquista del settimo titolo di Wimbledon da parte dello svizzero, fu reso noto che un incallito scommettitore, aveva puntato, quando Roger non era ancora The King, ben 3000 Dollari sul fatto che il campione di Basilea avrebbe vinto, entro il 2019, sette edizioni dei Championships. Purtroppo, nel frattempo, mentre la sua scommessa si rivelava vincente, il lungimirante giocatore d’azzardo è morto e i 200,000 Dollari circa di vincita, se li sono pappati gli eredi, anche se hanno promesso di darli in beneficenza (ci crediamo?).

A quasi un anno di distanza, Roger Federer torna nel mirino di bookmakers e scommettitori per due tipologie di scommessa a lungo termine, proposte da un provider italiano. Betpassion infatti, offre la possibilità di puntare sia sulla data del ritiro dal tennis del 17 volte campione di Slam e sia su quello che sarà il suo futuro, una volta che avrà appeso la racchetta al chiodo, lasciando milioni di appassionati a rimuginare sui ricordi indelebili.

Nonostante le ultime stagioni non siano state propriamente gloriose per il Re svizzero, secondo il bookmaker italico, il momento di dire addio al tennis è ancora lontano. La data più probabile per salutare il Re, è considerata infatti il 2016, anno delle Olimpiadi di Rio de Janeiro. L’eventualità che Federer decida di salutare il mondo della racchetta dopo la kermesse a cinque cerchi, è quotata ad 1,40, quindi puntando 10 euro se ne porterebbero a casa 14. L’addio nel 2015 invece è considerato più difficile, ma non impossibile, visto che la quota abbinata è di 2,25. Decisamente improbabile, secondo i quotisti, un ritiro più prossimo, visto che puntando un euro sull’addio nel 2014 se ne otterrebbero indietro ben 65, mentre la racchetta appesa al chiodo già al termine di questa stagione viene considerata quasi impossibile, con una quota di 125.

Ma le scommesse su Roger Federer, come detto, non si fermano al momento in cui smetterà di calcare i più importanti campi del mondo, ma arrivano a profetizzare quello che sarà il suo futuro post-professionistico. Secondo il bookmaker, anche quando avrà abbandonato l’attività agonistica, il campione elvetico resterà comunque nel mondo del tennis, o come manager di giovani promesse (1.30), oppure come opinionista per la televisione (1.70). Più improbabile, ma non impossibile un futuro nel mondo del calcio, come presidente del Basilea, sua squadra del cuore. L’eventualità è in lavagna a quota 8.00. Difficilmente invece, lo vedremo addirittura sulla panchina della squadra della sua città, vista la quota di 300 a cui è associata una tale possibilità. Infine, e questa potrebbe essere una buona giocata, visto il carisma e il rispetto di cui gode Federer, un futuro in politica renderebbe allo scommettitore 50 volte quanto puntato. 


2 Commenti per “FEDERER, PER I BOOKMAKERS IL RITIRO È LONTANO”


  1. Valerio Dardanelli ha detto:

    Se c’è una quota da versare anch’io partecipo volentieri. A patto di non dover più assistere a finali tra il Re e Nadal.

  2. krf17 ha detto:

    Cavolo, speriamo. Pagherei qualcosa io perché si ritirasse nel 2016…


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.