FEDERER SI RIMANGIA TUTTO

Dopo aver tuonato contro il suo compagno di squadra Stanislas Wawrinka, il numero 1 svizzero fa retromarcia dicendo che si era trattato solo di un misunderstanding
martedì, 14 Febbraio 2012

Campione in tutti i sensi, Roger Federer, su di lui tanto inchiostro è stato speso per elogiarne ed apprezzarne valori ed etica, sportività e carattere, nelle (tante) vittorie così come nelle sconfitte. Ma la sconfitta in una competizione a squadre, la Coppa Davis, deve proprio non essergli andata giù. Nel nostro precedente articolo avevamo ricordato quanto Roger tenesse a questa competizione e come, soprattutto quest’anno nell’anno olimpico, sembrava si fosse deciso a collaborare a tempo pieno con la nazionale rosso crociata per portare a casa un titolo importante che manca nella sua pregiata collezione.

Il weekend di Friburgo è stato però indigesto a Roger & compagni, usciti sconfitti dalla gara casalinga contro gli Stati Uniti con un pesante 0-5. Alla clamorosa sconfitta di Roger Federer in singolare contro John Isner, ha fatto eco la sconfitta in doppio del giorno seguente di Roger e Stan Wawrinka opposti alla coppia americana composta da Mike Bryan e Mardy Fish. Una sconfitta che aveva mandato su tutte le furie il campione svizzero, che a fine match aveva dichiarato alla stampa: “Oggi ho giocato abbastanza bene, a differenza di Stan che non ha fatto lo stesso, non giocando al suo meglio”. Federer aveva poi rincarato la dose: “Nemmeno venerdì ha giocato un gran match contro Fish. E’ un vero peccato, perché se oggi avessimo vinto avremmo potuto mettere sotto pressione gli Stati Uniti e poi, nelle sfide di domenica, io ero favorito con Fish e nel quinto incontro sarebbe potuto accadere di tutto”.
Dopo le pesanti critiche del numero 1 del team svizzero, ci sentiamo di dire “non in stile Federer”, nella giornata di domenica l’incriminato Stanislas Wawrinka non si era presentato alla “Forum Friburgo Arena” per assistere all’ultima giornata (ininfluente) di incontri. Il suo capitano, Severin Luthi, lo ha difeso dicendo che si sentiva stanco. Forse, anzi sicuramente, non debbono essergli piaciute troppo le dichiarazioni di Roger, che poi, a mente fredda, nella giornata di ieri ha fatto dietrofront tornando su quanto detto nel weekend di Davis: “La stampa ha completamente frainteso – ha detto Federer a Rotterdam – E’ stato solo un weekend sfortunato, diverse circostanze hanno portato alla nostra sconfitta. Penso che gli americani abbiano giocato molto bene. Ho parlato sia con Luthi che con Stanislas sia ieri che oggi per essere sicuro che fosse tutto ok. E’ stata la stampa a creare qualcosa che non esiste”.

Insomma, tutto chiarito, all’apparenza. Di certo queste dichiarazioni di una figura importante come Federer non saranno state accolte con piacere da Wawrinka. Come si comporterà Federer adesso con la sua nazionale, in vista degli spareggi di settembre? Già, perché la Svizzera, così come la nostra nazionale, adesso è chiamata al difficile compito di salvare la serie A. E chissà che i destini, nostri e di quelli rossocrociati, non possano re-incrociarsi, proprio come tre anni fa a Genova?


1 Commento per “FEDERER SI RIMANGIA TUTTO”


  1. calluso ha detto:

    in effetti ha giocato malissimo stanisla, poteva fare di più e quindi federer ha solo dimostrato la passione per il tennis non solo per se stesso ma anche per la suaterra e un vero campione


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • I SORTEGGI DEL I TURNO DI COPPA DAVIS Le urne del World Group I hanno decretato gli accoppiamenti del primo weekend della coppa a squadre della stagione 2012. Federer contro Isner, Mayer contro Nalbandian e Nishikori contro […]
  • DISFATTA ELVETICA Nel primo turno della Coppa Davis 2012 Federer e la Svizzera cadono in casa contro gli Stati Uniti per 3-0. Nemmeno il doppio è riuscito rimettere in piedi gli elvetici, che lasciano la […]
  • IMPRESA ISNER, FEDERER KO Grande sorpresa nel primo turno della Coppa Davis 2012, con gli Stati Uniti che chiudono la giornata inaugurale in vantaggio per 2-0 sulla Svizzera. Isner a sorpresa batte Federer in 4 […]
  • LA SVIZZERA LO VUOLE PER LA DAVIS. MA DA FEDERER ANCORA NESSUN SEGNALE Tennis- Dal debutto nel 1999 il rapporto tra Federer e la Svizzera è stato un po' controverso. Gli svizzeri lo vogliono per la sfida contro la Serbia, dal canto suo il numero uno elvetico […]
  • ROGER FEDERER: “QUESTO DOPPIO ERA UN TEST IMPORTANTE” L'incredibile vittoria della coppia Federer-Wawrinka sui francesi Benneteau-Gasquet, porta un punto importante e tanta euforia alla Svizzera nella finale di Coppa Davis.
  • DAVIS, I PRECEDENTI TRA ITALIA E SVIZZERA Bilancio pari nelle sfide tra gli azzurri e gli elvetici

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.