FEDERER TRANQUILLIZZA TUTTI: “GIOCHERÒ QUALCHE ALTRO ANNO”

Roger Federer, fresco di partecipazione all'IPTL, si rivolge a tutti i suoi tifosi con un video nel quale assicura che continuerà a giocare a tennis "non solo fino a Rio"
venerdì, 18 Dicembre 2015

Immaginate la vigilia di Wimbledon, in un fresco giorno di Primavera, guardare il main draw e non scorgere il nome di Roger Federer. Succederà, eccome se succederà. Ma ad oggi è un appuntamento che – grazie al cielo – viene rimandato, di anno in anno, ad un meraviglioso giorno indefinito. Proprio durante l’IPTL King Roger ha voluto ribadire che non è ancora tempo di appendere la racchetta al chiodo.

“Non vedo l’ora che inizi la nuova stagione: ed il primo obiettivo sono gli Australian Open”, aveva dichiarato al termine delle ATP Finals di Londra dove è stato battuto soltanto in finale dal numero 1 Novak Djokovic. Una frase che riempie cuore, polmoni e sopisce le ansie di ogni fine stagione, ai tifosi e a tutti gli appassionati di tennis. Ho organizzato tutto il 2016 fino alle Olimpiadi di Rio e oltre. Annuncerò probabilmente la mia programmazione di quel periodo nelle prossime settimane. Nessuna idea riguardo il ritiro ancora. Non ho una data definita: se ce l’avessi sarebbe più facile programmare. Sto bene fisicamente e come ho detto molte volte spero di giocare per un po’”, ha anticipato Federer nelle parole riportate dalla BBC. E in effetti il calendario dello svizzero, reso noto il 17 dicembre, vede una scelta oculata dei tornei, a dimostrazione che la gestione dei tempi di recupero alla soglia dei 35 anni è fondamentale. Non solo tempi anche superfici. Sì perché RogerOne ha scartato i tornei sulla terra: due mesi di stop da Indian Wells al Roland Garros, quindi non sarà presente a Montecarlo e nemmeno a Roma dove avrebbe dovuto difendere la finale.

Federer vuole continuare a giocare e per farlo al primo posto c’è la pianificazione, cme lui stesso ha ribadito più volte. Ma la questione fondamentale, alla fine della storia, rimane la passione. “Nelle partite ‘normali’, tipo i primi turni, non ho le farfalle nello stomaco ma sono comunque nervoso, mi importa davvero molto e ho ancora la fiamma. Quando questa se ne andrà, allora arriverà il momento di ritirarsi, spiega l’attuale numero 3 del mondo in un video registrato per i fan dopo la sconfitta contro Andy Murray all’IPTL. Nel 2015 lo svizzero ha vinto ben sei titoli: a Basilea, Cincinnati (b. Djokovic), Halle (b. Seppi), Istanbul (b. Cuevas), Dubai (b. Djokovic) e Brisbane (b. Raonic). Non solo, è stato finalista a Indian Wells, Roma, Wimbledon e US Open perdendo ogni volta dal numero 1 Djokovic. Un giorno sognavo di vincere Wimbledon, ma quello che ho raggiunto supera di gran lunga ogni mio desiderio. Per questo apprezzo di essere ancora in grado di giocare e di ricevere così tanto sostegno da tutti voi. Vi voglio bene e grazie di tutto. Non è ancora finita: facciamo qualche altro anno…”, conclude colui che è considerato il numero uno assoluto nella storia del tennis. E noi continuiamo a godercelo volentieri!

In foto: Roger Federer alle ATP World Tour Finals 2015 (Zimbio.com)


Nessun Commento per “FEDERER TRANQUILLIZZA TUTTI: "GIOCHERÒ QUALCHE ALTRO ANNO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.