FERRER E MURRAY PREMIATI PER LA LORO STAGIONE

Lo spagnolo è stato eletto miglior giocatore dell'anno nel suo paese, mentre lo scozzese ha ritirato ben due riconoscimenti: il BBC Award, come miglior sportivo del suo paese, e quello assegnato dagli scrittori di tennis britannici
mercoledì, 5 Dicembre 2012

Tennis.Quella di martedì è stata una giornata importante per Andy Murray e David Ferrer. I due tennisti, rispettivamente numero 3 e 5 del mondo, reduci dalla migliore stagione della loro carriera, come ciliegina sulla torta nel loro 2012, hanno ricevuto importanti riconoscimenti dai loro rispettivi paesi.

Doppia “statuetta” per Andy. Murray ha portato a casa addirittura due premi per il suo stratosferico 2012, caratterizzato dalla finale di Wimbledon, la medaglia d’oro Olimpica e soprattutto il suo primo Slam a New York. Il primo riconoscimento gli è stato assegnato dalla “Lawn Tennis Writer’s Association”, una giuria composta da tutti i giornalisti e scrittori di tennis, più importanti del Regno Unito, che hanno scelto Andy come miglior tennista del loro paese. La stessa associazione ha conferito un premio anche ai campioni di Wimbledon Jonathan Marray e Friedrick Nielsen.

Il secondo riconoscimento per Andy Murray è arrivato invece dalla BBC, che ha scelto il campione Olimpico come miglior sportivo scozzese dell’anno. L’allievo di Ivan Lendl è stato preferito da una giuria di esperti a Sir Chris Hoy, Paul Lawrie, Katherine Grainger e Ricky Burns. “È stato un grande anno per lo sport scozzese” – ha dichiarato un felicissimo Murray – “Per me è stato il miglior anno della carriera e sono molto orgoglioso per aver ricevuto questo premio. Ringrazio tutti coloro che mi hanno votato.”

David meglio di “Rafa”. David Ferrer, numero 5 del mondo è da sempre numero due spagnolo alle spalle di Rafael Nadal. Quest’anno per lui è stato pieno di soddisfazioni personali e di vittorie importanti. Ferrer ha registrato un record personale nell’ATP World Tour: 76 vittorie e solo 15 sconfitte nel 2012, ha vinto sette titoli ATP, più di ogni altro giocatore, tra cui il suo primo titolo Masters 1000, il BNP Paribas Masters di Parigi, mettendo fine alla cavalcata vincente di un super Janowicz. Ha vinto il torneo di casa a Valencia e anche ad Auckland, Buenos Aires, Acapulco, Hertogenbosch e Bastad. Il tutto ovviamente aggiunto ai quarti di finale raggiunti in tutti e quattro gli Slam e le semifinali del Roland Garros e Us Open. A coronamento  della sua straordinaria stagione, è stato premiato come tennista spagnolo dell’anno, un riconoscimentoassegnato dall’Associazione degli Scrittori di Tennis Spagnoli (APT).  Il 30enne di Javea ha portato a casa  il premio per la seconda volta, essendo stato scelto anche nel 2006. In questo modo Ferru, ha raggiunto Nadal, anche lui insignito del riconoscimento in due occasioni. “Questa stagione è stata la migliore della mia carriera e non la dimenticherò mai per molte ragioni”, ha detto Ferrer. ”E ‘stato un peccato perdere la finale di Coppa Davis, ma quando si lotta così duramente e non si può fare di più lo si accetta, le sconfitte sono meno dolorose, noi non avremmo potuto dare di più.”

Tra i premiati dell’ APT, anche Marcel Granollers e Marc Lopez, che si sono distinti come rivelazione dell’anno per il loro impegno in Coppa Davis e per la vittoria al Barclays ATP World Tour Finals, dove sono diventati i primi campioni di doppio spagnoli, dai tempi di Manuel Orantes e Gisbert Joan nel 1975.


Nessun Commento per “FERRER E MURRAY PREMIATI PER LA LORO STAGIONE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.