FERRER: “VOLEVO SMETTERE SENZA DOVER ODIARE IL TENNIS”

Lo spagnolo lascerà il tennis nel Masters di Madrid

Tennis. Ferrer, ex n.3 del mondo e fra i maggiori protagonisti nel circuito Atp degli ultimi 15 anni. La sfortuna di vivere nel periodo dei fab four, ma con professionalità e abnegazione è riuscito a ritagliarsi un posto importante nel tennis moderno. Nel Masters 1000 di Madrid, il prossimo anno, il ritiro ufficiale da questo sport per lo spagnolo.

“Adoro giocare a tennis, mi divertoL’altro giorno, ad esempio, mi stavo allenando con Paco Forgues( allenatore), ed ero molto felice. Sapevo che una volta perse posizioni in classifica, e quindi la possibilità di partecipare a certi tornei, la motivazione sarebbe cambiata. Non posso giocare più di due partite consecutive al 100%, perché sono diventato più grande. A causa di alcuni infortuni, recuperare una certa continuità è difficileTra il 2016 e il 2017 ho già iniziato a vedere i primi segnali; poi è arrivato il 2018, dove ero pronto mentalmente ad affrontare la questione e dirlo pubblicamente.”

Ecoc quando ha capito David che era giunto il momento di appendere la racchetta al chiodo: “Il motivo era chiaro: volevo smettere senza odiare il tennis. Forse nel 2016, non ero ancora fuori dalla top 20 e ci pensavo poco. Ora, guardando indietro apprezzo molto i risultati ottenuti. A livello personale, questo è un momento perfettoPotresti non crederci, ma non resterò fermo. La prima cosa è la famiglia, ho un bambino di 5 mesi che tiene molto impegnati me e mia moglie”.


Nessun Commento per “FERRER: "VOLEVO SMETTERE SENZA DOVER ODIARE IL TENNIS"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.