FINALE COPPA DAVIS, CILIC FA VOLARE LA CROAZIA SUL 2-0

Il croato ha liquidato Jo-Wilfried Tsonga in tre set (6-3 7-5 6-4) e già domani con il match di doppio la squadra di capitan Krajan potrebbe festeggiare la vittoria della prestigiosa insalatiera d'argento

TENNIS – In Coppa Davis tutto può sempre succedere, ma la situazione dopo la prima giornata di Francia-Croazia dice che stavolta Yannick Noah, sotto 2-0, potrebbe aver fatto male i conti. Dopo il netto ko di Chardy nel match d’esordio contro Borna Coric infatti, anche Jo-Wilfried Tsonga non è riuscito a raccogliere che le briciole nel secondo singolare di giornata, perché contro Marin Cilic non ha praticamente mai dato l’impressione di poter vincere.

Sulla terra rossa dello Stade “Pierre Mauroy” di Lille è finita 6-3 7-5 6-4 in due ore e 22 minuti, nelle quali il croato è sembrato sempre in controllo e ha regalato un 2-0 alla sua Croazia tutt’altro che scontato alla vigilia. Se sul veloce della O2 Arena una settimana fa era sembrato completamente a corto di energie, evidentemente l’obiettivo di vincere l’ultima vera Coppa Davis l’ha rinvigorito, e Cilic è sembrato quello dei giorni migliori, anche se va detto che probabilmente è stato anche “aiutato” da uno Tsonga che, almeno in questo momento, ha dimostrato di non avere il giusto ritmo per far partita pari contro un avversario come Cilic, che ha vinto il 91% di punti con la prima di servizio e non ha mai ceduto la battuta.

L’incontro è stato indirizzato già da un break a metà primo set, che Cilic si è fatto bastare per chiudere i conti sul 6-3, e malgrado qualche tentativo estemporaneo di Tsonga il croato ha sempre avuto la partita in mano. Nei pochi momenti di difficoltà si è aiutato con il servizio e ha saputo tenere i nervi saldi nei momenti caldi del secondo set. Nell’ottavo game ha concesso due palle-break sbagliando un paio di volte col diritto prima di commettere un doppio fallo, ma le ha cancellate entrambe e sul 5-5 il break se l’è preso lui, incanalando la sfida definitivamente dalla sua parte. Anche perché fra il quarto e il quinto game del terzo set Cilic si è salvato un’altra volta da 15-40, mentre nel gioco successivo Tsonga non è riuscito a fare la stessa cosa, e dopo il pesante doppio fallo commesso dal transalpino proprio sulla palla break l’incontro è praticamente finito.

Tsonga infatti oltre al passivo quasi impossibile da recuperare, ha dovuto fare i conti anche con un dolore al ginocchio che gli ha impedito di continuare a lottare con tutte le forze possibili, e dopo essere rientrato negli spogliatoi per qualche minuto è tornato in campo tentando le carte della disperazione, ma ormai Cilic era lanciato verso il successo che ha regalato alla Croazia un preziosissimo 2-0. Chissà quindi se una finale che sembrava apertissima potrebbe in realtà già chiudersi di sabato con il match di doppio, di certo la squadra guidata da capitan Zeljko Jrajan ha piazzato un ottimo uno-due per avvicinarsi di molto alla prestigiosa insalatiera d’argento.

(Nella foto Marin Cilic – www.zimbio.com)

 


Nessun Commento per “FINALE COPPA DAVIS, CILIC FA VOLARE LA CROAZIA SUL 2-0”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.