FINALE INEDITA

<![CDATA[ Shanghai (Cina) 17 novembre 2007 – Una finale inedita. Così si concluderà la stagione del tennis individuale (c’è ancora da giocare il match-clou della Davis) targata 2007: con una sfida tra l’indiscusso n.1 del mondo Federer e Ferrer, lo spagnolo che non ti aspetti. E già, la querelle tra “King Roger” e lo spagnolo […]
sabato, 17 Novembre 2007

<![CDATA[ Shanghai (Cina) 17 novembre 2007 – Una finale inedita. Così si concluderà la stagione del tennis individuale (c’è ancora da giocare il match-clou della Davis) targata 2007: con una sfida tra l’indiscusso n.1 del mondo Federer e Ferrer, lo spagnolo che non ti aspetti.

E già, la querelle tra “King Roger” e lo spagnolo di punta “Rafa” Nadal – degna della miglior “soap opera” in quanto a puntate – è andata sì in scena in Cina, ma nel secondo penultimo round giocato sabato. Un match dall’esito piuttosto netto a favore di Federer (il più facile da lui vinto finora contro il muscoloso rivale), che ha disputato un primo set intenso incamerato per 6/4 e quindi ha sferrato il colpo finale aggiudicandosi ben 13 punti consecutivi all’apertura della seconda manche poi conclusasi per 6/1.

“Oggi la chiave della mia bella vittoria – ha detto Roger – è stato il servizio. Sono felice perché ho dimostrato di poter dare il meglio al momento giusto, malgrado qualche difficoltà all’inizio del torneo. La finale contro David sarà dura poiché lui è stato il miglior giocatore di questa settimana e a me ultimamente non capita di rado di ‘inciampare’. Domani spero di poter invertire questo trend”.

Il primo ad accedere alle semi è stato, come accennato, il rampante iberico di Valencia, arrivato imbattuto al traguardo finale e con l’energia sufficiente per rifilare all’americano Andy Roddick una sonora sconfitta per 6/1 6/3. Ad onor del vero c’è da dire che a metà del primo set lo “yankee” ha usufruito del fisioterapista dell’Atp per un problema alla schiena. “Non penso di essere il favorito per il titolo – ha dichiarato sinceramente David – anche se sto giocando bene e sono molto fiducioso. Forse la chiave dei miei ultimi successi è che rispondo molto bene al servizio dei miei avversari, ma dovrei battere un po’ meglio”.

Se domenica ce la dovesse fare, Ferrer sarebbe il primo spagnolo a scrivere il suo nome nell’albo d’oro della kermesse di fine anno, dopo Alex Corretja nel 1998.

]]>


Nessun Commento per “FINALE INEDITA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.