FINALE TUTTA FRANCESE A METZ, SOUSA SORPRESA A SAN PIETROBURGO

In dirittura d'arrivo i due tornei ATP 250 della settimana. A Metz, Jo-Wilfried Tsonga e Gilles Simon hanno rispettato il pronostico, mentre a San Pietroburgo stecca Dominic Thiem, sconfitto a sorpresa da Joao Sousa, che ora trova in finale Milos Raonic
sabato, 26 Settembre 2015

Tennis – La prima settimana di tornei sul cemento indoor si appresta ad arrivare al capolinea, con i tornei di San Pietroburgo e Metz pronti all’ultimo atto. In Russia si gioca una finale inedita tra la rivelazione del torneo, Joao Sousa, e la testa di serie numero uno del tabellone, Milos Raonic. A Metz, nell’Open Moselle, si ritrovano in finale dopo due anni i due idoli di casa, Jo-Wilfried Tsonga e Gilles Simon, entrambi a caccia del loro terzo titolo nella regione della Lorena.

ATP 250 San Pietroburgo

Saranno Milos Raonic e Joao Sousa a contendersi il trono a San Pietroburgo. Il portoghese, dopo aver estromesso Simone Bolelli ai quarti, ha superato a sorpresa Dominic Thiem vendicando la finale persa ad Umago lo scorso luglio. 6-4 7-6(5) il punteggio finale al termine di una partita strana, vinta dal giocatore che meglio ha saputo sfruttare i passaggi a vuoto dell’altro. Tante, d’altro canto, le recriminazioni per l’austriaco, che non è stato in grado di concretizzare un vantaggio di 4-2 nella seconda frazione e di 5-3 nel tie break. Si tratta della quinta finale in carriera per il portoghese, la terza quest’anno, che ora se la vedrà contro la testa di serie numero due. Il canadese, non senza qualche difficoltà, ha superato Roberto Bautista-Agut 6-2 7-6(2). Lo spagnolo, miracolato contro Teymuraz Gabashvili ai quarti di finale, si è tenuto a galla con le unghie e con i denti, senza però mai riuscire a impensierire l’avversario alla battuta, nei momenti chiave semplicemente perfetto.

ATP 250 Metz

Finale tutta francese a Metz, con Jo-Wilfried Tsonga e Gilles Simon che si affronteranno per la decima volta in carriera in un torneo vinto da entrambi due volte. Niente da fare per Philipp Kohlschreiber e Martin Klizan, usciti sconfitti in due set dalle loro rispettive sfide. Qualche difficoltà in più per Simon, che in entrambi i set è stato chiamato agli straordinari per recuperare un break di svantaggio, ma nessun problema per Tsonga, che ha impiegato appena 69 minuti per piegare un avversario ostico come il tedesco. Gli scontri diretti dicono 7-2 in favore di Jo, che però ha perso l’unico scontro a Metz, proprio in finale, due anni fa.


Nessun Commento per “FINALE TUTTA FRANCESE A METZ, SOUSA SORPRESA A SAN PIETROBURGO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.