FIORELLO BATTE DJOKOVIC

Spassosa esibizione di Nole alla prima de "Il più grande spettacolo dopo il weekend". L'anchorman lo sfida a pittino con padelle e lo batte 3 punti a 2. Una "delusione" che il serbo proverà a superare nelle imminenti Finals
lunedì, 14 Novembre 2011

Roma – Rosario Fiorello batte Novak Djokovic al “killer point”. La magia della televisione regala anche queste inimmaginabili performance . Ma, se i protagonisti sono il più televisivo dei volti del tennis mondiale e il più eccentrico showman italiano,  tutto diventa possibile. Ospite della prima serata de “Il più grande spettacolo dopo il weekend” in onda su Rai 1, Nole si è confermato animale da palcoscenico, inscenando con l’amico Fiorello un siparietto tutto da ridere culminato con un improbabile game al centro del palco dello Studio 5 di Cinecittà. Il conduttore ha sfidato il Re del tennis in un match a “pittino”, reso ancora più esilarante dalle “racchette” utilizzate, due padelle da cucina.

Entrambi in semi rigoroso smoking i due si sono dunque dati battaglia a colpi di padellate, e ad un primo vantaggio di due punti per Fiorello, Nole ha risposto arrivando al “deuce”. Nel punto decisivo l’ex re del karaoke ha fulminato Djokovic con un “top” imprendibile, conquistando gioco partita e incontro. Uno spasso, reso ancor più divertente dall’espressione del campione serbo che, per quanto costretto alla resa dal copione della serata, non è proprio riuscito a nascondere una certa stizza per non aver portato a casa il match. Al posto della classica stretta di mano, i due hanno poi “mostrato la via” per l’etichetta più adeguata a chiudere un incontro di tennis: un balletto classico equivoco e di grande effetto, provato, come poi dirà Fiore nel congedare l’amico, appena 10 minuti prima della diretta.

L’apparizione di Novak Djokovic al nuovo spettacolo di Fiorello era stata annunciata, e non poteva essere altrimenti data l’amicizia che lega di due “mattatori”. Già nel 2009 il serbo aveva partecipato al “Fiorello Show”, mettendo in mostra tutte le sue doti di uomo di spettacolo e per la prima del nuovo varietà non poteva esimersi da una divertente comparsata.

Prima dell”esibizione i due si sono scambiati dei doni. Nole ha omaggiato lo showman con due magliette (una utilizzata agli Us Open, l’altra agli Internazionali BNL d’Italia) e una  racchetta (con la quale ha vinto a New York), mentre Fiore ha consegnato una giacca gialla e un cappellino con coda, entrambi souvenir del suo passato Karaoke. L’imitatore siciliano ha cercato poi di strappare una pungente dichiarazione al tennista partendo dalla sua passione, il Milan, per arrivare alle recenti sorti dell’ex Presidente del Consiglio. Diplomaticamente Nole ha risposto che si sente preoccupato per il prossimo futuro del club rossonero. Insomma, come un pesce in un acquario.

Fra un’imitazione di Rafa Nadal e una classica domanda su chi, fra lo spagnolo e Roger Federer, fosse più difficile da incontrare (l’italiano più temuto è Fiorello, ha poi detto il numero 1 del mondo) due hanno infine inscenato la partitella, conclusasi con il risultato a sorpresa. A meno di una settimana dall’inizio delle Finals di Londra, non si conoscono le reali condizioni fisiche di Djokovic. Certo il suo umore, come sempre, è molto alto!


4 Commenti per “FIORELLO BATTE DJOKOVIC”


  1. Matteo Cirelli ha detto:

    dovrebbe essere Hello di Lionel Richie

  2. Marco ha detto:

    Sapete come intitola il brano che ha inscenato il balletto della stretta di mano finale tra Fiorello Dyokovic?

  3. Mariarosa ha detto:

    Nel pezzo scritto, Matteo menziona si il balletto, forse ti è scappato ;-)é stata una serata davvero simpatica; avevo già visto Nole allo spettacolo di Fiorello circa due anni fa e rivederlo mi ha fatto piacere!

  4. Rufus ha detto:

    Bravo Matteo, carino il pezzo…ti sei dimenticato però il balletto finale che sostituirà la stretta di mano finale durante il prossimo Wimbledon!!!!


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.