FIT PRONTA A SALVARE IL WTA DI PALERMO

La FIT scende in campo e lancia l’offerta per mantenere in Italia il WTA International di Palermo. All’allarme economico, lanciato dagli organizzatori nei giorni scorsi, avevano risposto dalla Malesia con la chiara intenzione di allontanare il torneo dall’Italia. L’intervento d’urgenza della Federazione dovrebbe convincere i soci del Country Club a lasciare le cose invariate.
venerdì, 27 Settembre 2013

Tennis – Era nell’aria già da qualche giorno, il rischio di vedere traslocato fuori dai confini italiani il torneo WTA International di Palermo, era cosa più che concreta.

I soci del Circolo Country Club siciliano avevano lanciato l’allarme. La gestione economica, dell’ evento tennistico italiano più importante dopo gli Internazionali BNL di Roma, non poteva essere sostenuta ancora a lungo. Immediata era arrivata l’offerta da parte di una sigla organizzativa malese intenzionata a spostare tutto a Kuala Lumpur.

In un periodo in cui il made in Italy rischia di perdere identità, assediato dalle offerte economiche di investitori stranieri, il tennis sembra aver detto no!

Il Comitato di Presidenza della Federazione Italiana Tennis, riunitosi di urgenza, ha presentato oggi ai dirigenti del Circolo Country Club di Palermo un’offerta per rilevare “in affitto” la gestione dell’evento nei prossimi sei anni, dal 2014 al 2019, mettendo sul piatto della bilancia lo stesso corrispettivo economico proposto dagli asiatici.

La discesa in campo da parte della FIT dovrebbe convincere il circolo palermitano che domani, 28 settembre, ha in agenda la riunione dei soci per decidere il futuro del torneo. A rafforzare e motivare l’offerta, anche le parole del presidente Angelo Binaghi, che attraverso il sito ufficiale ha rilasciato alcune dichiarazioni a riguardo: “Il tennis sta vivendo un momento di eccezionale espansione nel nostro Paese. Non appena è venuta a conoscenza dell’ipotesi di accordo con i malesi di Kuala Lumpur, dunque, la Federazione è intervenuta per evitare che problematiche locali ci facessero perdere l’evento di maggiore importanza dopo gli Internazionali BNL d’Italia, un evento che siamo convinti abbia tutto il potenziale per essere rilanciato e valorizzato. In realtà abbiamo proposto agli attuali proprietari di cederci il torneo in pianta stabile, ma ci hanno risposto che non era in vendita. Confidiamo naturalmente che sabato il Country Club confermi la volontà di mantenerlo in patria”.

La speranza ora è che il buon senso possa avere la meglio e che il torneo dal cui albo d’oro spiccano nomi del calibro di Mary Pierce, Dinara Safina e delle nostre Vinci, Errani e Pennetta possa ancora godere del sole meraviglioso che splende a Palermo.


Nessun Commento per “FIT PRONTA A SALVARE IL WTA DI PALERMO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.