FLAVIA PENNETTA IN LOVE: IL TENNIS, MOYA E FOGNINI

Flavia Pennetta, dall'India dove è in corsa per la Champions League Tennis, parla dei suoi amori; tennis, Moya e Fognini
sabato, 28 Novembre 2015

Tennis. Flavia Pennetta è impegnata in questi giorni nella Champions League Tennis, in India. Proprio al The Indian Express la brindisina ha fatto il punto non solo a livello professionistico, ma soprattutto per quel che concerne la Flavia che non conoscono i più, nell’ambito privato e quello che ha vissuto soprattutto nel turbolento post-Moya.

Allo spagnolo, oggi, lei dice “grazie“: “Devo ringraziarlo per ciò che ha fatto, perché probabilmente oggi la mia vita sarebbe totalmente diversa! A questo punto, dopo tanti anni, devo dirgli grazie per tutto. Se non fosse successo non sarei qui e non sarei mai diventata una campionessa Slam“. 

Oggi la pugliese vive una nuova relazione, con un uomo che conosce da tempo, ben prima che scoppiasse l’amore. Un Fognini ben diverso in campo, da quel che è fuori: “È divertente perché non sai mai cosa può succedere quando gioca Fabio. Non puoi mai pensare che sarà perfetto o che non dirà nulla. Se invece lo pensi, allora non venire a vederlo giocare. Se invece vuoi assistere ad uno spettacolo stravagante e di grande talento allora lui è perfetto”.

In tanti credono che il tennista sia un privilegiato, forse lo è, ma tra quei tanti viaggi ed alberghi di lusso si cela un modo sconosciuto e difficile, che spesso ti “mangia” e consuma: “Qualche volta ero anche depressa, ma ti senti depressa perché ti senti sola; e non è per il tennis. Se vinci è facile, ma se perdi e vai nella tua stanza e cominci a pensarci , con la tua famiglia lontana, ti senti sola. Io, fortunatamente, ho sempre avuto gran team con me e questo è stato molto importante. In quei momenti dicevo a me stessa: talvolta non sei al 100% , ma appena al 4% e puoi prendertela con tante altre cose. Ma non è la racchetta, non è la palla, non è il giudice la soluzione. La soluzione sei tu, sempre tu”.

La serenità raggiunta da Flavia è tutta nell’annuncio del ritiro, dopo la vittoria agli Us Open, in quel “E’ tutto ok. Sono felice!”. Temprata dalla vita, privata ed agonistica, che l’ha resa più forte ma soprattutto molto più serena.


Nessun Commento per “FLAVIA PENNETTA IN LOVE: IL TENNIS, MOYA E FOGNINI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.