FOGNINI E BERDYCH, MANI SU MONACO E OEIRAS

Semifinali ATP, il taggiasco approda nella finale tedesca dopo l'agevole incontro con Struff. Dall'altra parte eliminato Haas. Il ceco è favorito in Portogallo: Hanescu sconfitto in semifinale. Adesso Berlocq
sabato, 3 Maggio 2014

TENNIS – Le speranze della Germania si infrangono contro il muro azzurro, il Portogallo potrebbe accogliere il primo vincitore ceco. Fabio Fognini vola in finale sulla terra di Monaco grazie alla vittoria sul padrone di casa Struff, Berdych supera Hanescu ed accede all’atto conclusivo di Oeiras: entrambi si candidano a favoriti nei rispettivi tornei.

In Baviera è una vittoria agevole, quella del tennista sanremese, che si sbarazza in appena due set dell’outsider tedesco. Il 6-3 6-1 finale certifica la superiorità tecnica e la migliore classifica, in un match che non ha mai visto in difficoltà il numero 15 del mondo. Sono sufficienti 64 minuti per strappare il pass per la finale, alla quale Fognini arriva da primo del tabellone e senza aver mai perso un set.

Quasi un atto dovuto, ma per vincere il titolo servirà un ultimo sforzo. Di sicuro, però, sarà meno probante del previsto: il principale avversario del giocatore azzurro subisce l’eliminazione in semifinale. Tommy Haas esce sconfitto dal match contro Martin Klizan, che si impone con il punteggio di 6-3 6-2 e si conferma giustiziere dei big della manifestazione. Dopo Youzhny, lo slovacco batte anche la maggiore speranza tedesca e va a giocarsi la corona contro il favorito dell’evento. Finale in programma domani alle 13.

Sulla costa atlantica, invece, il valzer delle semifinali si svolge sul rosso di Oeiras. Il torneo lusitano potrebbe accogliere per la prima volta un campione della Repubblica Ceca, visto l’esito delle sfide odierne. Il numero 1 del seeding Tomas Berdych supera con un doppio 6-2 Victor Hanescu e guadagna il primo biglietto per la finale: un successo senza intoppi per il ceco, che scaccia i fantasmi emersi nel quarto contro Mayer e torna ai massimi livelli per imporsi anche nell’atto conclusivo.

Dall’altra parte troverà Carlos Berlocq, che deve sudare quasi un’ora prima di spianarsi la strada contro Gimeno-Traver. L’argentino vince 8-6 il tie-break del primo set, poi chiude in scioltezza 6-2 e conquista un posto nell’ultimo atto della manifestazione portoghese. Non un impegno facile per il giocatore di Chascomus, che proverà a ripercorrere le orme del connazionale Juan Martin Del Potro, campione nel 2011 e nel 2012. La sfida contro Berdych è in programma domani a partire dalle 16:30 italiane.

 


Nessun Commento per “FOGNINI E BERDYCH, MANI SU MONACO E OEIRAS”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.