FOGNINI IN RIMONTA

Dopo oltre 2 ore di lotta Fabio Fognini passa il 1° turno a Bastad imponendosi sulla wild card svedese Filip Prpic con il punteggio di 6-7 6-3 6-4

Finisce bene. Il break al 9° gioco lancia Fabio verso la vittoria, chiudendo definitivamente i conti sul 6-4  dopo 2 ore e 15 minuti.

Fabio si salva. Fognini, sul 2-3, si è ritrovato 15-40, ma è stato bravo a salvarsi. Annullate due palle break ed è 3-3

Equilibrio. Il terzo set è iniziato con i due tennisti attenti a mantenere il proprio servizio. Fognini non è ancora riuscito ad allungare e Prpic sta lottando come un forsennato. 2-2

Fogna pareggia i conti. Fabio si è fatto prima riprendere sul 3-2, riuscendo però subito a riprendere un break di vantaggio (5-3). Il ligure è quindi andato a servire per il secondo set, chiudendo il game a 15 e portando il match al terzo e decisivo parziale.

Si ricomincia, bene. altro turno di servizio tenuto bene da Fognini, che tranne un paio d errori nel tie break, ha concesso poco con la battuta. Prpic ha cambiato maglietta (prima rossa, ora bianca) e il suo tennis sembra averne leggermente risentito. Lo svedese concede il break e Fognini va avanti 3-0.

Primo set Prpic. Si dice che il tie break venga vinto (quasi) sempre dal giocatore più forte. Più forte in assoluto sicuramente no, ma di certo Filip Prpic il set se l’è ampiamente meritato. Dopo un avvio timido, lo svedese n.303 ha preso le misure ad un Fognini troppo monocorde, incapace di variare altezze e velocità alla palla. Da fondocampo Filip ha comandato spesso lo scambio, contando su un buon dritto (giocato però sempre a sventaglio sul rovescio dell’azzurro) e su una battuta che Fabio proprio non riesce a contrastare. 7/6(7) e tutto da rifare per Fognini.

Tie break. Come volevasi dimostrare, è tempo di tie break. Ora è il momento per Fabio di cambiare marcia. Prpic parte bene, con il solito dritto inside out che ha messo in difficoltà Fognini per tutto il set. Il sanremese è in difficoltà e concede il minibreak (3-1). Al cambio campo lo svedese è avanti 4-2, con l’azzurro che firma il secondo punto con un bello schiaffo al volo di dritto. Poi altri due punti per Fognini, che è più aggressivo e mette mette pressione all’avversario (4-4).  Fabio trova il set point, ma sbaglia la risposta (6-6). Il dritto di Prpic questa volta lo tradisce, e arriva il secondo set point per l’italiano, questa volta sul suo servizio. Sulla prima il giudice chiama il foot faul, sulla seconda debole è preda del drittaccio di Filip (7-7).

Aria di tie break. Lo svedese serve bene, e i suoi turni al servizio stanno diventando sempre più ingiocabili. Anche Fabio non è da meno nei suoi turni, anche se da lui ci si aspetta qualcosa in più soprattutto nella pressione sugli scambi. 6-5 Prpic

Solo una palla break. Con un arrembante serve and volley Prpic viene infilato dal dritto di Fognini, che si procura una palla break, annullata poi dalla buona mobilità dello svedese. Nel susseguente vantaggio interno, Filip è aiutato dal nastro (e dalla smorzata in rete di Fabio) e va nel suo angolo sul 5-4

Equilibrio. Fognini tiene il servizio a 30.  Nei palleggi però, lo svedese sta salendo e prende spesso l’iniziativa. 4-4

Prpic avanti: Fabio continua ad avere difficoltà di lettura del servizio dello svedese. La palla si alza molto e dal lato sinistro finisce spesso vicino alle tribune. Ora Fognini non deve perdersi nei suoi turni alla battuta. 4-3 Prpic

Forza Fabio. Filip tiene ancora il servizio senza apparenti problemi. Fognini sta accelerando troppo i tempi, contro un giocatore che se costretto al palleggio regala tanti punti. 3 a 2 per lo svedese

2 pari. Già due doppifalli per Fognini. E quando entra in campo, il servizio di Fabio non è incisivo. Gioco facile anche per un tennista sprovvisto di grandi accelerazioni come questo svedese entrare in campo e guadagnare punti. Prpic annulla il break e raggiunge Fabio sul 2 pari.

Break! Fognini mette in chiaro le cose e con autorità strappa il servizio a Prpic. Fabio sta aumentando il ritmo, e lo svedese da fondo paga la sua fallosità. 2 a 1

Primo brivido: Anche Fabio tiene il proprio game al servizio. A differezna dell’avversario però, il sanremese si è trovato a contrastare le prime tre palle break dell’incontro. Fognini le ha annullate tutte e tre con vincenti, e con il servizio ha portato a casa il suo primo game. 1 a 1.

Ore 18.04. Primo turno di servizio tenuto con tranquillità da Prpic. Lo svedese non ha una battuta molto potente, ma la palla rimbalza alta e Fabio deve ancora registrare la risposta.

Bastad (Svezia) – Dopo il bell’esordio di Potito Starace, un altro azzurro fa il suo debutto sulla terra rossa di Bastad. Fabio Fognini, n.86 del ranking, è impegnato dalla wild card svedese Filip Prpic, n.303 della classifica. E’ la prima volta che il ligure affronta il 28enne di Helsingborg, che quest’anno ha centrato il suo miglior risultato nell’Atp 250 di Johannesburg, nel quale passò tre turni di qualificazione e si spinse fino agli ottavi (perse con Ferrer).


Nessun Commento per “FOGNINI IN RIMONTA”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Agosto 2018

  • 50 anni di Flushing Meadows. E di cemento, perché col nuovo stadio gli US Open abbandonarono l'erba di Forest Hills. Chi si aggiudicherà questa importante edizione? Novak Djokovic metterà a segno l'accoppiata Wimbledon-New York? Serena Williams riuscirà a riprendersi lo Slam di casa?
  • Camila leader azzurra. Pace è fatta con la Fit e ora, dopo gli ottimi risultati da solista, la Giorgi è attesa in Fed Cup col compito di rafforzare una squadra completamente rinnovata.
  • Fenomeno Anderson. Il sudafricano sta dando il meglio di sé in questa stagione, a 32 anni e dopo aver subìto una sfilza di infortuni che avrebbe mandato in pensione anche il tennista più zelante. Scoprite come ha fatto a risorgere...