FORGET: “ROLAND GARROS POSITIVO, DJOKOVIC NON COMANDA”

Forget parla di Djokovic, del Roland Garros uscente e progetti futuri
giovedì, 13 Giugno 2019

Le prospettive l’anno prossimo di un grande Roland Garros ci sono tutte. E’ atteso lo stadio coperto, il più bello del mondo come afferma il Presidente della Federazione francese.

C’è grande soddisfazione per questa edizione. Direi che, in uno stadio ancora in cantiere, essere riusciti ad organizzare questo torneo è un bel traguardo. Questa fase dei lavori poi continuerà, bisogna rimanere concentrati per poter realizzare lo stadio più bello del mondo. Il campo Simonne Mathieu è stato inaugurato con bellissimi match e il Philippe Chatrier, con un nuovo profilo e la sua estensione, è stato la grande attrazione di questa edizione. Ma i lavori continueranno e, dal 21 giugno, inizierà la fase 4 del cantiere (ce ne sono 5), con l’abbattimento del campo n. 1 per preparare la futura Place des Mousquetaires, il nuovo ingresso e il nuovo spazio museale della Federazione“.

Giudicelli prosegue con il racconto del progetto: “Per quanto riguarda lo Chatrier, ci sarà la fase fondamentale con la posa del tetto, la parte più emblematica del nostro progetto, le cui componenti provengono dall’azienda italiana Cimolai. Confermo che si giocherà col tetto nell’edizione 2020. Avremo in tutto 18 campi, di cui 15 per le partite. L’ultima fase prevede la realizzazione dei campi n. 2 e 3 nel 2021. Dopodiché ci sarà uno stadio ecosostenibile, nel pieno rispetto del clima e del pianeta, con un legame incrollabile con il nostro ambiente e gli abitanti di questo quartiere“.

Forget invece ha parlato del caso Djokovic con Thiem: “Solamente il giudice arbitro ha facoltà di interrompere i match secondo le condizioni metereologiche. La partita tra Djokovic e Thiem era stata interrotta già due volte per la pioggia. Non è mai piacevole per i giocatori fermarsi, fare la doccia poi riposarsi, riprendere, scaldarsi di nuovo, rientrare in campo per poi interrompersi ancora dopo pochi giochi. Le previsioni in quel momento indicavano il vento in forte aumento ed eravamo al limite delle condizioni di sicurezzaDopodiché, Novak Djokovic, davanti a me, ha preso la borsa e ha lasciato lo spogliatoio. Dominic Thiem ha fatto lo stesso un po’ più tardi, la gente ha pensato che Djokovic ci avesse imposto la sospensionecosa totalmente falsa. Del resto Dominic Thiem e il suo entourage potranno confermarvelo“.


Nessun Commento per “FORGET: "ROLAND GARROS POSITIVO, DJOKOVIC NON COMANDA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.