AUS OPEN: L’ALBUM DEI RICORDI

Ripercorriamo con una galleria fotografica i momenti più belli, ma anche quelli più stravaganti, degli Australian Open appena conclusi
lunedì, 30 Gennaio 2012

Si sono conclusi con le vittorie di Novak Djokovic, Victoria Azarenka, Svetlana Kuznetsova e Vera Zvonareva (nel doppio femminile), Radek Stepanek e Leander Paes (nel doppio maschile) e Horia Tecau e Bethanie Mattek Sands (nel doppio misto). Agli Australian Open abbiamo visto vittorie, ma anche sconfitte, momenti di gioia, ma anche di sconforto, e, perché no, anche molti momenti divertenti e particolarmente strani, e per questo indimenticabili. Ripercorriamo, in questa galleria fotografica, i momenti più belli degli Australian Open appena terminati attraverso gli scatti più significativi di Melbourne.

L’immagine più significativa degli Australian Open 2012: Djokovic e Nadal attendono stremati la premiazione dopo la finale durata 5 ore e 53 minuti

Victoria Azarenka è la regina di Melbourne e la nuova n.1 del mondo. Maria Sharapova abbassa lo sguardo…

Vika Azarenka festeggia la sua prima vittoria ad una prova dello Slam…

Il profilo della Sharapova è inconfondibile anche nell’ombra

La stravagante Mattek-Sands festeggia la vittoria nel doppio misto insieme con il compagno Horia Tecau

Sara Errani e Roberta Vinci posano con il premio da finaliste del doppio, perso per mano del duo russo Kuznetsova-Zvonareva

La Errani ha lottato ad armi pari contro Petra Kvitova, che l’ha poi battuta con un doppio 6/4 nei quarti di finale

Sembra quasi il momento prima di un bacio l’abbraccio tra Novak Djokovic e Andy Murray al termine della supersemifinale di 5 ore vinta dal serbo

Roger Federer costretto da Rafael Nadal ad una corsa continua, durante la semifinale vinta dal maiorchino

Myla e Charlene Federer non sembrano troppo interessate alla partita del papà. Ma la somiglianza con Roger è evidente

Impossibile dimenticare la rabbia di Marcos Baghdatis, riuscito a spaccare 4 racchette in 25 secondi durante la sfida con lo svizzero Wawrinka

Indimenticabile anche il challenge negato a David Nalbandian dall’arbitro francese Nouni

Anche l’arbitro della finale maschile, Pascal Maria, è rimasto colpito dalla quantità di insetti svolazzanti sui campi di Melbourne park. Protagonisti, anche loro, dell’edizione 2012 degli Australian Open appena conclusi.


Nessun Commento per “AUS OPEN: L'ALBUM DEI RICORDI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • CC BELLIS-JUSTIN BIEBER E GLI ALTRI, E’ UN TENNIS… MUSICALE Uno sguardo alla musica che riempie i momenti di tanti tennisti: Djokovic, Nadal e Federer ma anche la Sharapova e la Williams e tanti altri
  • UN VENERDÍ DA LEONI TENNIS – Agli Internazionali Bnl d'Italia è tempo di quarti di finale. Djokovic e Nadal sfidano Berdych e Ferrer, solitamente vittime sacrificali. Federer all’esame Janowicz. Tra le donne, […]
  • LO SPETTACOLO DEGLI OTTAVI DI FINALE TENNIS – Agli Internazionali Bnl d’Italia è tempo di terzo turno. Otto partite maschili e otto femminili, con in campo tutti i migliori tennisti al mondo. Probabilmente domani sarà la […]
  • AUSTRALIAN OPEN, SVELATE LE TESTE DI SERIE A una settimana esatta dall’inizio del primo Slam della stagione, con la compilazione dei nuovi ranking, sono state rese note le 64 teste di serie dei due tabelloni dell’Australian Open […]
  • DAY 1: CHURCH ROAD SI COLORA D’AZZURRO Tennis – Wimbledon: Il giorno di apertura dei Championship vedrà protagonisti gli italiani, che faranno il loro esordio in massa. Folta anche la schiera dei big chiamati a rompere il […]
  • TWITTER, I TENNISTI CHE CINGUETTANO Vediamo quali sono i tennisti che sulla piattaforma di micro-blogging tweettano di più e quelli che hanno più seguito registrando più follower

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.