GALA LEON NEL DESERTO: DI INDIAN WELLS E DI APPROVAZIONI

Gala Leon sarà ad Indian Wells, probabilmente con Conchita Martinez, per osservare da vicino gli spagnoli in vista del playoff di luglio contro la Russia
giovedì, 12 Marzo 2015

Tennis. A distanza di mesi, era precisamente settembre 2014, non si placano le polemiche intorno alla figura di Gala Leon Garcia, primo capitano donna di Davis nella storia della Spagna. L’ultima voce che la riguarda è accolta con grande stupore, sebbene sia una prassi per tanti altri selezionatori: seguirà da vicino gli atleti spagnoli nel torneo di Indian Wells in vista dell’importantissima sfida di playoff contro la Russia in quel di luglio, subito dopo Wimbledon.

Non finisce qui, perchè secondo Marça l’ex n.27 del mondo sarà affiancata da Conchita Martinez, che gode di ottimi rapporti con tutto l’ambiente, giocatori compresi. Non si placano a distanza di settimane le furenti polemiche riguardo la sua elezione, in quanto donna, a dirigere la squadra maschile di Davis: fra i primi non poteva mancare la voce contraria dello Zio Toni che si chiedeva come fosse possibile una presenza femminile in uno spogliatoio pieno di maschi. Stizzita ed ironica fu la risposta della Leon “prima di aprire, busso“.

Sarà interessante capire se quella di seguire da vicino i tennisti spagnoli, da parte di Gala Leon, sia un’iniziativa isolata o destinata a diventare un’abitudine sino al decisivo incontro con la Russia, valevole per la risalita nel tabellone principale di Davis Cup. Agli Indian Wells mancherà ad esempio Feliciano Lopez, perno della selezione spagnola per quanto concerne il team di doppio, dove il bel mancino è sicuramente fra i migliori interpreti a livello mondiale. Si tasteranno da vicino le condizioni di Nadal, il cui andamento risulta ancora altalenante e di David Ferrer, che invece nonostante i 34 anni è partito col botto in questo 2015 con diversi titoli vinti.

Certo è che l’eventuale affiancamento di Conchita Martinez, capitano di Federations Cup getta ulteriori ombre sul rapporto che intercorre fra la Leon e l’intero ambiente spagnolo, dirigenti e giocatori compresi. L’appuntamento dal prossimo 17 al 19 luglio contro la Russia suona già come punto di non ritorno, per lei in primis.


Nessun Commento per “GALA LEON NEL DESERTO: DI INDIAN WELLS E DI APPROVAZIONI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.