GARIN: “AVEVO TUTTI I SINTOMI DEL VIRUS, MA IL TAMPONE…”

Il giovane tennista cileno ha raccontato di aver avvertito tutto i sintomi del virus, anche se il tampone è risultato negativo
giovedì, 13 Agosto 2020

Tennis. Cristian Garin ha vissuto un periodo difficile nei mesi della pandemia. In un’intervista a La Tercera, il giovane tennista cileno ha analizzato l’impatto della sospensione, giunta dopo i suoi trionfi sulla terra di Cordoba e Rio de Janeiro.

“Secondo me nulla è confermato al cento per cento. Dobbiamo aspettare e vedere tutte le misure di sicurezza che ci forniranno, la situazione può cambiare di giorno in giorno.

Il tennis muove e riunisce molte persone, non so se riusciranno a chiuderci in un posto, però spero tanto di poter giocare.

Competere mi manca moltissimo e spero si possa trovare una soluzione giusta” – ha dichiarato Garin.

Il sudamericano sospetta di aver contratto il virus nei mesi scorsi: “Sono stato molto male per tre giorni, poi ho fatto il test ed è risultato negativo. Sono restato per una settimana in camera, poi per due mesi in casa.

È stato stranissimo, sono restato in casa ad allenarmi e mai in contatto con nessuno.

Mi ha sorpreso vedere il mio test negativo, avevo tutti i sintomi del Covid, ma erano le mie tonsille”.

Garin si è soffermato anche sul nuovo ranking ATP: “L’Atp ha problemi maggior del ranking, professionalmente sono danneggiato, ma la salute ha la priorità.

Il virus è un tema gravissimo e di importanza mondiale, per quanto mi riguarda posso solo tenermi allenato e non espormi più del necessario.”


Nessun Commento per “GARIN: "AVEVO TUTTI I SINTOMI DEL VIRUS, MA IL TAMPONE..."”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.