GASQUET SALTA DOHA MA CI SARA’ IN AUSTRALIA

Il francese non sarà a Doha a causa di persistenti dolori alla schiena ma non è in dubbio la sua partecipazione agli Australian Open.
lunedì, 28 Dicembre 2015

TENNIS – Richard Gasquet ha confermato, nelle scorse ore, il suo ritiro da Doha a causa dell’ ormai famigerata schiena ballerina che continua a dargli costanti problemi a lungo raggio.

Il francese, che anche in questo 2015 ha più volte dovuto fermarsi sempre per continui e fastidiosi dolori in quel determinato punto del corpo, si è fatto male durante l’IPTL, torneo che da tradizione va a chiudere definitivamente l’anno del grande tennis mondiale.

Subito dopo essersi ritirato, Richard, era prontamente tornato in Francia per farsi controllare dal medico che l’ha curato e messo in sesto solo sei mesi fa dopo la famigerata ernia discale e, dalle prime diagnosi, tutto sembrava essere assolutamente sotto controllo anche perchè da accurati accertamenti, nulla poteva mettere in discussione il suo inizio di stagione.

Poi col passare dei giorni le cure ed il riposo prescritto, non hanno sortito effetti benevoli e, l’attuale numero nove del mondo, ha dovuto cancellare dal suo fitto calendario l’appuntamento con Doha che, tra l’altro, è sempre stato uno dei tornei preferiti dal talento di Beziers (vinse qui nel 2013 battendo Davydenko in una delle ultime apparizioni del russo). In Francia, non appena saputa la notizia, si è da subito scatenato un tam tam mediatico che avrebbe voluto Richard fuori anche dagli Australian Open ma così non sarà visto che il problema alla schiena è si fastidioso ma non a tal punto da estromettere l’ex semifinalista Wimbledon dal primo slam stagionale.

Doha, dunque, perde uno dei suoi pezzi da novanta anche se, il ‘parterre de roi’ resta più che appetitoso. Ci saranno, salvo sorprese dell’ultima ora, sia Djokovic, Federer, Murray e Ferrer, quest’ultimo campione in carica. In Qatar, ricordiamolo, Roger Federer ha trionfato per ben tre volte (2005,2006,2011) mentre lo scozzese Andy Murray è a quota due affermazioni (2008,2009). nel 2008 e nel 2009, a secco invece è Nole Djokovic che, dunque, punterà a cancellare la casella zero dall’albo d’oro del torneo.

Siamo solo a fine dicembre ma alcune delle ‘star’ del grande tennis mondiale sono già alle prese con infortuni che presumibilmente andranno ad intaccare quanto meno la prima parte di stagione. Parliamo di Milos Raonic che da poco ha compiuto 25 anni, reduce dalla separazione da Ljubicic passato alla corte di Federer e ancora alle prese con (anche lui) problemi alla schiena tutti da chiarire e monitorare. Chi ha definitivamente perso l’opportunità di giocare lo Slam di casa è invece l’australiano Thanasi Kokkinakis che non sarà a Melbourne proprio per operarsi alla spalla e poter giocare senza più nessun dolore.

 


Nessun Commento per “GASQUET SALTA DOHA MA CI SARA' IN AUSTRALIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.