GASTRONOMIA AGONISTICA: GRAN GALÀ FINALE

Al Circolo Canottieri Roma si è conclusa con grande entusiasmo, alla presenza dei Presidenti di tutti i Circoli partecipanti, la V edizione delle Olimpiadi Gastronomiche

Gara 10. La celebrazione dell’evento conclusivo della quinta edizione delle Olimpiadi Gastronomiche ha trovato la sua sede ideale nella prestigiosa club-house del Canottieri Roma, il Circolo vincitore del titolo di “Campione Olimpico” del quadriennio 2013-2016 che, non a caso, coincide con quello dei Giochi di Rio de Janeiro.

A fare gli onori di casa erano il presidente Massimo Veneziano con il suo vice Stefano Brusadelli, che hanno accolto con un caloroso brindisi di benvenuto le delegazioni dei Circoli protagonisti del seguitissimo torneo ideato e organizzato da Sergio Rossi, fondatore della rivista Tennis Oggi e storico socio del Club giallorosso.

A guidare le rispettive delegazioni i presidenti Massimiliano Atelli del Circolo Corte dei Conti, Augusto Merletti del Verde Roma, Paolo Sbordoni del Canottieri Lazio, Massimo Passalacqua del Casetta Bianca, Francesca Roggero del Centro Sportivo Safi Elis, con i consiglieri Luciano Trotta del Canottieri Tevere Remo e Patrizia Cinelli del Tennis Eur. Assenti giustificati Antico Tiro a Volo e Centro Sportivo San Michele.

Esauriti i preliminari, lo chef Egidio Longo ha ricevuto da par suo i numerosi soci e ospiti che hanno affollato l’elegante salone delle feste, addobbato per l’occasione con una coreografia da set cinematografico”, proponendo un raffinato menù concluso con una monumentale torta olimpica accolta entusiasticamente soprattutto dalle signore presenti.

Prima dei saluti, la giuria dell’Accademia Italiana della Cucina composta da Gabriele Gasparro (presidente), Gianni Di Sorte e Michela Rossi ha annunciato che comunicherà il nome dello “Chef dell’Anno 2017” e la composizione del podio olimpico entro dicembre, e che la premiazione avverrà a metà gennaio nella sede del Circolo vincitore.

Scopri il menù della serata

foto di Antonio Petrini


Nessun Commento per “GASTRONOMIA AGONISTICA: GRAN GALÀ FINALE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.