GAUDENZI: “È LA DECISIONE PIÙ GIUSTA IN QUESTO MOMENTO”

Il Chairman dell’ATP ha spiegato la decisione di sospendere il circuito per almeno sei settimane. Si dovrebbe riprendere a fine aprile
venerdì, 6 Marzo 2020

Tennis. È notizia di ieri la decisione dell’ATP di sospendere il circuito almeno per le prossime sei settimane. Dopo la cancellazione dei Masters 1000 di Indian Wells e Miami, era nell’aria una decisione che avrebbe ridotto drasticamente il calendario per far fronte all’emergenza Coronavirus.

Se tutto dovesse procedere per il meglio, si tornerebbe dunque in campo dal 27 aprile. Il condizionale è d’obbligo vista la gravità della situazione, come sottolineato dallo stesso Chairman dell’ATP Andrea Gaudenzi.

“Non è una decisione che prendiamo con leggerezza, e rappresenta una perdita enorme per i nostri tornei, per i giocatori, e per i tifosi.

Però crediamo che questa sia la cosa più responsabile da fare alla luce di questa pandemia per proteggere la salute e la sicurezza dei giocatori, del nostro staff, della comunità tennistica, e del pubblico. 

La natura globale del nostro gioco, e i frequenti viaggi a livello internazionale che questa implica, presentano rischi significativi e grandi problematiche nelle circostanze odierne, problematiche accresciute dalle misure sempre più restrittive stabilite dalle autorità locali.

Stiamo continuando a monitorare la situazione quotidianamente, e non vediamo l’ora che il Tour riparta quando le cose miglioreranno. Nel frattempo, i nostri pensieri e auguri vanno a tutti coloro che sono stati colpiti dal virus” – ha dichiarato l’ex giocatore azzurro.


Nessun Commento per “GAUDENZI: "È LA DECISIONE PIÙ GIUSTA IN QUESTO MOMENTO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.