GAUDENZI: “SONO MOLTO APERTO ALL’INNOVAZIONE”

L’ex numero 1 d’Italia prenderà il comando dell’ATP dal 1° gennaio 2020. Si profila un’apertura all’innovazione

Tennis. Andrea Gaudenzi diventerà il nuovo chairman dell’ATP a partire dal 1° gennaio 2020. Nel corso di una recente intervista concessa a Marco Montemagno, l’ex numero 1 d’Italia ha parlato del suo atteggiamento nei confronti delle novità regolamentari.

Quello che mi piace molto sono i set a quattroNoto che i momenti importanti sono tutti sul 4-4, 5-5. Perciò anziché fare un due su tre a sei game fai un tre su cinque ai quattro; non fai altro che aumentare i momenti cruciali e rendere lo sport più divertente. L’ATP ha però preso la strada giusta: lo testo, tutti devono essere d’accordo e poi provo a lanciarlo.

Tutto il tennis in questo momento vale circa 1 miliardo, 1 miliardo e mezzo di dollari, siamo ancora molto lontani dal calcio. 

Ma la crescita è costante e nei prossimi 10 anni sarà tutto digital bypassando quindi il modello classico della pay-tv come sta già succedendo per musica, film e serie TV” – ha dichiarato Gaudenzi.

Nessun rimpianto ripensando al passato: “Mi pesava dover dormire in hotel 360 giorni all’anno senza una casa, una dimora con la mia famiglia e soprattutto mi pesava tanto dover giocare col dolore fisico.

Oggi quando guardo i match mi chiedo come abbia fatto a fare quella vita per tutti quegli anni”.


Nessun Commento per “GAUDENZI: "SONO MOLTO APERTO ALL'INNOVAZIONE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.