GOFFIN: “PENSO CHE SI GIOCHERÀ QUEST’ANNO, MA A PORTE CHIUSE”

Il tennista belga non vede l’ora di tornare in campo, ma ammette che sarà difficile vedere gli spettatori in tribuna
venerdì, 15 Maggio 2020

Tennis. In questo periodo di pausa forzata dalle competizioni, David Goffin ne ha approfittato per rilasciare una lunga intervista ai microfoni de L’Équipe. Il tennista belga, che si è allenato anche con il nostro Jannik Sinner, non vede l’ora di tornare in campo.

“La scorsa settimana mi sono allenato a Montecarlo con Jannik Sinner e altri compagni di allenamento. Ho avvertito sensazioni un po’ strane chiaramente dovute a diverse settimane di stop forzato causa emergenza sanitaria .

La pallina mi sembrava molto veloce e i miei occhi non erano più abituati subito alla velocità del gioco. All’inizio abbiamo iniziato lentamente per preservare il polso e l’avambraccio.

Dopo così tanto tempo senza giocare a tennis, tutto quello che volevo fare era di colpire la palla, correre e sfogarmi. Per i tempi di reazione, la condizione atletica e il resto c’è ancora tempo sufficiente.

Svolgerò un lavoro graduale analizzando ogni aspetto, sto lavorando un po ‘di più sugli scambi da fondo campo per essere più solido quando scendo a rete.

Il gioco di volo è sempre stato il mio tallone di Achille e devo migliorarlo dal punto di vista tecnico e tattico” – ha raccontato.

La situazione resta ancora incerta a livello internazionale: “Al momento non siamo informati sulle date degli eventi e sul programma dei tornei da disputare entro la fine dell’anno.

Ci stiamo preparando in modo da poterci adattare a giocare sia i tornei sui campi in terra battuta che quelli sul cemento e sul sintetico. La maggior parte dei giocatori pensava che non avremmo più giocato in questa stagione, ma invece io sono ottimista.

Penso che avremo buone possibilità di giocare a novembre o dicembre, ma penso che lo faremo senza spettatori , a porte chiuse e attuando le disposizioni previste dai protocolli federali”.


Nessun Commento per “GOFFIN: "PENSO CHE SI GIOCHERÀ QUEST'ANNO, MA A PORTE CHIUSE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.