HALEP – CAHILL SI MA…DOPO IL ROLAND GARROS

Simona Halep a Parigi spera di vendicare la sanguinosa finale del 2014 persa e, proverà a farlo con una novità. Probabile un ritorno nella sua squadra di Darren Cahill, quest'ultimo già nell'angolo della romena a Madrid.
lunedì, 25 Maggio 2015

TENNIS – Il Roland Garros non è soltanto uno degli Slam più amati da giocatori e tifosi ma anche una ghiotta opportunità per carpire nuove e proficue partnership nel circuito. Una delle notizie che più ha incuriosito gli amanti del tennis, in questi giorni in totale ‘overdose’ da terra rossa, è sicuramente quella che vede protagonista Simona Halep. La giocatrice romena, attualmente numero 3 del ranking Wta, potrebbe lavorare dopo il torneo parigino con Darren Cahill, coach australiano che pare stia guadagnando sempre più terreno nelle preferenze della ventitreenne di Costanza. Simona, attualmente allenata da Victor Ionita, ha comunque preferito di non entrare troppo nei particolari di questa ‘possibile’ collaborazione, riservandosi dietro un più saggio silenzio proprio per concentrarsi al meglio in vista di quello che, nelle intenzioni della Halep, dovrebbe essere l’anno giusto per vendicare quella sanguinosa finale del 2014.

Cahill, che ha già lavorato con l’ex semifinalista Wimbledon, sia ad Indian Wells che a Miami, nonchè in occasione dei tornei di Madrid e Roma, tornerà da quanto filtra nell’angolo della romena.

Tuttavia, l’allenatore australiano ha detto al portale TENNIS.com che in questo momento è solo concentrato nel commentare l’ Open di Francia e che la Halep ha già il suo tecnico. Ma il nome di Cahill è comunque uno di quelli che stuzzica da sempre le fantasie dei media. Come dimenticare la sua collaborazione con Lleyton Hewitt  piuttosto che quella con Andre Agassi, le brevi partnership con superstar del circus come Ana Ivanovic e Sorana Cirstea.

“E ‘una persona gentile ed è molto positivo. Mi piace proprio per questo”, ha detto la Halep parlando di Cahill.

“E’ un buon allenatore, uno dei migliori. Ha esperienza, e, si sa, sia per quanto concerne la tattica che la tecnica può soltanto migliorare il mio stile di gioco e curare tanti aspetti in un match. Ho una buona squadra, e sono davvero felice di averlo nel mio staff. Mi ha dato fiducia ed è, questo, l’aspetto più importante per una tennista. E’ sempre molto più facile giocare quando si pensa positivo. Credo che questa sia la mia chiave durante le partite”.

Simona Halep ha vinto tre tornei quest’anno sul cemento, ma ancora nessuno sulla terra, perdendo contro Caroline Wozniacki a Stoccarda, dalla Cornet a Madrid, e da Carla Suarez Navarro a Roma.

“Ho molte cose da migliorare”, ha detto Halep. “Le mie aspettative per questo torneo sono quelle di giocare al mio livello più alto, e vincere le partite. Ma sono sicuro che sarà molto dura. Ognuna delle mie avversarie sta giocando bene, è normale che lo si faccia in un torneo del Grande Slam, ma sono molto fiduciosa. Sento di avere delle carte da giocarmi e voglio provare a farlo”.


Nessun Commento per “HALEP - CAHILL SI MA...DOPO IL ROLAND GARROS”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.